Vintage Festival 2014

VINTAGE FESTIVAL 2014

Dal 12 al 14 settembre a Padova
torna la quinta edizione del festival più seguito nel settore:
cultura dell’immagine e ricerca di stile in chiave contemporary retrò

 

Tra gli ospiti: Antonio Marras, Fabio Novembre, Gualtiero Marchesi, Maurizio Galimberti, Pippo Baudo, Morgan, Bruno Pizzul, Paola Maugeri, Rossella Brescia, Pablo Trincia, Arrigo Cipriani, Ringo, Joe Velluto, Giovanna Castiglioni

Coordinamento: Davide Rampello area cultura e Giusi Ferrè area moda & style

 

Comunicato stampa

Torna il Vintage Festival, quinta edizione dell’evento più seguito nel settore – record di presenze con 35.000 accessi nelle tre giornate del 2013 – che affollerà di appassionati e curiosi il Centro Culturale San Gaetano di Padova da venerdì 12 a domenica 14 settembre 2014. Il palazzo del ‘500, situato nel cuore della città e recentemente ristrutturato in vetro e acciaio, emblema perfetto del connubio tra passato e presente, sarà il palcoscenico di tre giornate all’insegna del Vintage in un alternarsi di mostre, esposizioni, workshop e party. Un successo che premia l’originale combinazione di moda, design, musica e spettacolo per un vintage moderno, giovane e non convenzionale.

«Appuntamento fondamentale e unico nel suo genere – afferma l’assessore Flavio Rodeghiero – che negli anni si è confermato festival della cultura e dell’immagine e sulla ricerca di stile in chiave contemporary retrò che ha cambiato il modo di vedere e interpretare il vintage”. Attraverso un’attenta proposta di nuovi impulsi creativi nell’ambito della moda, del design e della comunicazione, il festival si è distinto per aver selezionato trend e per aver creato stimoli di mercato rivolti a uffici stile, influencer, e consumatori più esigenti».

Lo spirito del Fuorisalone di Milano sbarca nel Veneto adottando una visione finalmente cosmopolita che fa tesoro dell’entusiasmo e delle esperienze internazionali delle più grandi capitali europee. Il festival si riconferma catalizzatore di nuove tendenze e area di aggregazione creativa rendendo la location un fulcro di esperienze e linguaggi.

Come ogni anno l’officina creativa del festival si è impegnata nell’ottimizzare l’offerta culturale gratuita, inserendo eventi, esposizioni artistiche e incontri con ospiti esclusivi all’interno del programma. «Il popolo del vintage – prosegue l’assessore Rodeghiero – potrà così tornare ad invadere ogni spazio del Centro Culturale San Gaetano, respirando un clima di euforia creativa tra passato e presente, tra l’expo modern retrò, incontri e conferenze esclusive con personaggi del design, della comunicazione ed esperti del costume, laboratori artistici, party serali, esposizioni di artisti internazionali e showcase di aziende leader nel campo design che negli anni si sono succeduti rendendosi sostenitori della manifestazione e parte integrante di un progetto culturale in costante crescita ed evoluzione”.

«Ho sempre creduto, personalmente, allo spirito di innovazione dei giovani come me – dichiara da parte sua Arianna Lazzarini, consigliere Regione Veneto – e mi sono spesa affinché agli organizzatori non mancasse neanche quest’anno il giusto sostegno da parte del Veneto. Questo perché ritengo il Vintage Festival, coi suoi 35.000 accessi del 2013, l’appuntamento top del settore e un evento capace di calamitare l’attenzione di esperti di costume, moda, musica, spettacolo, design a livello internazionale. Penso, vista la capacità innovativa degli organizzatori, che sia il momento di pensare ad esportare questa esperienza perché questo patrimonio nato in Veneto sia traino anche per altre manifestazioni, dopo esserlo diventato per tutta l’economia locale».

Il  coordinamento culturale della manifestazione è affidato a Davide Rampello – tra i curatori dell’Expo Milano 2015, ex amministratore della Triennale di Milano, direttore artistico del Carnevale di Venezia, docente universitario e autore e regista televisivo – mentre a Giusi Ferrè – giornalista e opinionista di moda – il compito di supervisionare i reparti moda delle esposizioni e dei workshop stilistici.

La manifestazione  è organizzata da Andrea Tonello e da Vintage Factory e si avvale del patrocinio e della collaborazione della Regione Veneto e del Comune di Padova, Assessorato Cultura e Turismo, Musei, Spettacoli. 

 

OSPITI

Seguendo il mood ispirazionale che contraddistingue quest’ultima edizione, il team del Vintage Festival ha selezionato personalità di rilievo che hanno primeggiato nei loro ambiti per offrire gratuitamente al pubblico ispirazioni, esempi e suggestioni affrontando tematiche centrali del panorama culturale e stilistico contemporanei. Ad inaugurare gli incontri sarà il dj Ringo (venerdì 12, ore 17.00) che con 20 anni di radio e tv alle spalle votati interamente alla “Musica D(’)Annata” accompagnerà il pubblico in un confronto trasversale tra le generazioni su quanto lo style rock e la kustom culture abbiano trovato un loro spazio e una loro sfera d’influenza nel mondo della moda. A seguire una conversazione con la voce più celebre del calcio italiano, Bruno Pizzul (venerdì 12, ore 18.30): una testimonianza positiva alle giovani generazioni che subiscono il fascino di uno spettacolo senza tempo, restituita da uno dei professionisti più conosciute e apprezzate del mondo dello sport. Spazio a giornalismo ed informazione ai tempi dei social e del citizen journalism con la Iena Pablo Trincia (venerdì 12, ore 20) giornalista poliglotta e due volte Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi.

Si discuterà poi di fotografia e “manipolazione” con Maurizio Galimberti (sabato 13, ore 17) il fotografo che più di ogni altro ha saputo sfruttare un mezzo del passato come la Polaroid nelle sue implicazioni moderne e sperimentali; di alimentazione, ma anche di rock, con Paola Maugeri (sabato 13, ore 18.30) storica deejay di Mtv e testimonial vegana d’eccezione; di successo attraverso i ricordi di Arrigo Cipriani (sabato 13, ore 20), uno dei ristoratori italiani più famosi e riconosciuti al mondo, figlio del geniale fondatore, Giuseppe Cipriani; del legame tra moda, arte e cultura con un dibattito tra Giusi Ferrè e Antonio Marras (sabato 13, 15.30) direttore artistico della maison Kenzo, un creativo da sempre animato dalla convinzione che l’artigianato sia una matrice di identità e uno strumento di sviluppo.

Rossella Brescia, madrina di Team for Children onlus patrocinante il Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova, sarà l’ospite d’onore durante la mattinata di domenica 14 settembre ore 10, con lo spettacolo preparato dalle ballerine della scuola di danza Ballet Center di Lucia Galli. Nel pomeriggio dalle ore 15.30 seguirà un incontro dialogato con Giovanna Castiglioni della fondazione Achille Castiglioni e il designer Andrea Maragno dello studio JoeVelluto sul presente, il passato e il futuro del design.

A chiudere gli incontri sarà Heritage Connection (domenica 14, dalle ore 17.00) una serie di dialoghi e lectio nella forma del talk show, con un ospite d’eccezione come Davide Rampello a tenere il filo rosso di una intrigante matassa di ospiti che spazia nei campi del design, dell’arte, della comunicazione, dei media, del cibo come Fabio Novembre, Gualtiero Marchesi e Pippo Baudo.

La partecipazione agli incontri è gratuita, ma dato il numero limitato dei posti disponibili per ciascun appuntamento, sarà vincolante l’iscrizione possibile su http://www.vintagefestival.org.

WORKSHOP

Aperti al pubblico ad ingresso gratuito, ma con iscrizione obbligatoria possibile sul sito istituzione anche i workshop che spazieranno tra lavoro e comunicazione come “Made in Italy in digitale, essere imprenditori nel web” (venerdì 12, ore 18.30) con Alberto Borzì e Francesco Zitelli i due giovani digitalizzatori della provincia di Padova per il progetto “Made in Italy: Eccellenze in Digitale”, che forniranno una panoramica degli strumenti e strategie digitali che possono essere implementate fin da subito per migliorare la produttività. Si continuerà a dibattere su questi temi anche sabato 13 ore 10.30 nell’incontro di formazione e riflessione Rotary 2.0. Da non perdere il corso di Shenker, The Total English Experience, da anni leader nella formazione aziendale sulla lingua inglese, una palestra indispensabile per chi è interessato a incrementare la propria abilità linguistica nei settori dell’abbigliamento e della moda, del marketing e del giornalismo (sabato 13 e domenica 14, ore 17.30).

Un viaggio alla scoperta del proprio corpo, della propria creatività e “dell’essere donna” è invece il corso tutto al femminile Pin Up Trainer (sabato 13 e domenica 14, ore 15.30) tra fitness e burlesque Lucy Lady Ville svelerà tutti i segreti per acquisire fascino e tonicità con creatività, sensualità e un pizzico di ironia. Nelle tre giornate di festival alle ore 17.30 Alan Marcheselli terrà un workshop dedicato alle pellicole integrali Impossible e a chi vuole scoprire il mondo creativo della fotografia istantanea. Per gli amanti di spazi immensi, itinerari arditi e orizzonti smisurati domenica 14 alle ore 16.00 i ragazzi di Vintage on Demand racconteranno l’evoluzione del viaggio on the road in sella al proprio mezzo d’epoca.

MOSTRE ED ESPOSIZIONI

Unico in Italia per il suo approccio giovane e moderno, il Vintage Festival 2014 presenta al pubblico 14 mostre ad ingresso gratuito con 500 mq espositivi dedicati alle gallerie d’arte in più rispetto alle precedenti edizioni. Un’attenta selezione italiana ed estera che spazia tra moda, arte, fotografia e design portando esposizioni e gallerie che sono state ospitate dalla Biennale di Venezia al MoMa di New York, dal Contemporary Art di Ginevra al Jules Place di Boston.

Per il settore moda sarà presente in esclusiva la prima capsule collection del Museo Rossimoda della Calzatura selezionata dalla raccolta di oltre 1700 modelli di calzature femminili di lusso; una raccolta di bozzetti e foto d’epoca con le opere di Jole Veneziani, una delle più grandi stiliste italiane, che ha saputo influenzare il gusto di un’epoca; una collezione di abiti da sera di Ken Scott stilista della modernità e del colore, celebre per i suoi motivi floreali; e ancora Ombrelli Maglia Gent Style accessorio intramontabile del Made in Italy e HTC con American Spirit of Punk con dischi, libri, foto e abbigliamento originale dell’archivio HTC in California.

Per il design non poteva mancare Brionvega Collection, eccellenza dell’industria italiana i cui  capolavori di audio design sono esposti nei migliori musei di arte contemporanea del mondo; Stilnovo uno dei più prestigiosi marchi di illuminazione punto di riferimento imprescindibile per i nomi prestigiosi del design italiano, da Achille e Pier Giacomo Castiglioni, a Joe Colombo, a Cini Boeri. Infine per tutti gli amanti del bel suono sarà allestito un percorso esperienziale  a cura di Paolo Beduschi Audio System.

Tre le mostre fotografiche d’eccezione: dalla galleria Ono Arte Contemporanea di Bologna From Sex to Punk farà rivivere quel cambiamento epocale che è stato il punk con gli scatti originali di John Tiberi, fotografo ed ex tour manager dei Sex Pistols. Marvellini, la storica ditta di fotografi milanesi presenterà la collezione Marvellini Fine Art: ritratti perturbanti e ironici che sembrano uscire da sogni paradossali, racchiusi in cornici vintage originali che arricchiranno il Festival con un sapore retrò. Mentre in Diversamente Istantanee saranno quattro artisti a confronto con il mezzo istantaneo: Marco Ragana, Alan Marcheselli, Massimo e Silvia Pedrina.

 

EXPO VINTAGE HERITAGE

Non mancherà l’expo modern retrò, ospitato nell’agorà centrale al piano terra del Centro Culturale San Gaetano, che presenterà i migliori espositori e ricercatori vintage del panorama nazionale, un serbatoio dove il ricercatore attinge al fine di adottare nuovi stimoli e il consumatore trova piena soddisfazione nell’esplorare le proposte degli espositori targhettizzati per aree di riferimento in base ai nuovi trend, dal work wear allo street apparel d’annata, dall’urbanwear ricercato all’abbigliamento militare, dalle contaminazioni punk all’eleganza british del vintage gent style. Merce unica e capi selezionati che si inseriscono in un filone mix and match popolato di outfit ibridi e di nuove creazioni.

L’ingresso all’expo – unica area a pagamento dell’intero festival, ingresso 5€ valido per i tre giorni – è gestito e sarà devoluto in beneficenza da Team for Children Onlus a sostegno del reparto di oncoematologia dell’ospedale di Padova. Nella scorsa edizione sono stati raccolti e devoluti €18.500 per l’acquisto di materiali elettromedicali.

FUORI FESTIVAL / DOPO-FESTIVAL

L’animo glamour della kermesse si rivela negli appuntamenti serali a partire da sabato 6 settembre con la Preview Vintage Festival al Casinò di Vendramin Calergi di Venezia. Una serata di gala esclusiva, l’evento ufficiale di inaugurazione del Vintage Festival, in concomitanza con la chiusura della 71a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Nella splendida location di Ca’ Vendramin Calergi, sede del Casinò di Venezia, all’interno di ”Capsula”, sede delle feste più glamour del salotto mondano della città.

Giovedì 11 settembre appuntamento fuori Festival elegante e di tendenza con “Fashion River Boat”: una crociera modern retrò lungo il tragitto storico del Burchiello che raggiungerà il Museo Rossimoda della calzatura, solitamente riservato alle singole case di moda, per contemplare l’evoluzione stilistica delle più grandi griffe della storia. nel cuore del lusso e dell’eleganza Made in Italy. Una crociera fluviale in orario serale tra arte e musica, un’esperienza inedita e coinvolgente al chiaro di luna, tra atmosfere retro e tesori della moda.

Sabato 13 settembre il party londinese più cool del momento arriva al Q Lounge Bar con un’unica data in Italia dopo aver fatto ballare l’intera Europa. Gli Horse Meat Disco rappresentano un’istituzione per gli amanti del clubbin’ e gli appassionati di moda, un groove raro e ricercato che li ha resi gli “architetti del Rinascimento della Disco” e che si abbina con il glamour, lo spirito, il look e l’attenzione per gli outfit dal sapore new vintage.

Dopo il successo dello scorso anno torna domenica 14 settembre la Tweed Ride Italia. Una “pedalata urbana con stile” ispirata al Tweed Run londinese connubio esplosivo di abiti vintage e divertimento, per condividere la naturale eleganza della bicicletta, ritrovo è alle ore 10.00 al Centro Culturale San Gaetano per una pedalata tra le vie del centro.

Domenica 14 settembre, nel giorno di chiusura del Festival, il concerto gratuito di uno degli artisti più rappresentativi e poliedrici della musica italiana: Marco Castoldi, in arte Morgan. Alla scoperta di una cultura musicale d’altri tempi, in cui generi ed epoche si mescolano attraverso il genio di un autore brillante e l’originalità di un interprete mai banale. Durante l’esibizione, gratuita ed aperta a tutti, Morgan farà vibrare, alle sue note, l’anima d’annata del pubblico del Festival, attingendo al repertorio musicale che l’ha consacrato quale icona della musica italiana. In programma non solo brani dei Bluvertigo, storica band fondata assieme ad Andrea Fumagalli, ma anche i pezzi più apprezzati della sua carriera solistica, e successi di giganti della musica italiana. Sul palco Morgan sarà accompagnato da Megahertz con ospiti i Versus. A fare da sfondo alla performance sarà la suggestiva e prestigiosa cornice del Caffè Pedrocchi, il caffè “senza porte” simbolo della storia e della cultura della città di Padova ad opera dell’architetto Giuseppe Jappelli.

 

CONCORSI E PREMI

Anche la fortuna veste vintage con due avvincenti sfide tra fotografia, moda e lifestyle a partecipazione gratuita. Dal concorso fotografico “Vintage Family – Ritratto di famiglia”, in collaborazione con Il Mattino di Padova, Rce Foto e Istituto Ifav: tempo fino a domenica 7 settembre per inviare le proprie foto a tempa “family retrò. Primo premio un viaggio a Parigi per 2 persone.

E ancora il concorso di stile “Mix and Match”: anche quest’anno il corner Isfav nella hall del Centro Culturale San Gaetano dà la possibilità di diventare il vero protagonista della kermesse, premiando i look più curiosi e accattivanti che riusciranno a mescolare abiti e accessori moderni e retrò.

 

INFORMAZIONI UTILI

Per informazioni sull’intero programma del Festival, orari d’apertura, iscrizioni ai workshop e aggiornamenti sulle ultime novità consultare il sito http://www.vintagefestival.org

Una presentazione del Festival e la gallery fotografica sono disponibili al seguente link: http://www.studiopierrepi.it/vintage-festival-2014/

 

VINTAGE FESTIVAL 2014
venerdì 12, sabato 13 domenica 14 settembre 2014
Centro Culturale Altinate/San Gaetano – via Altinate, 71 – Padova
Orari:  venerdì  14:00 – 22:00 / sabato  10:00 – 22.30 / domenica 10:00 – 21:00
Ingresso gratuito alle mostre
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a incontri e workshop
Ingresso expò/mostra mercato: ingresso 5€ valido per i tre giorni – gestito e devoluto in beneficenza da Team for Children Onlus a sostegno del reparto di oncoematologia dell’ospedale di Padova.