Vintage Festival 2012 chiude a oltre 30.000 ingressi

VINTAGE FESTIVAL 2012
Per tre giorni Padova torna capitale del Vintage
superato il record dello scorso anno con 34.000 ingressi

 

VintageFestival2012 - Foto di Ioan Pilat

Un grande successo di pubblico incorona ancora una volta Padova capitale del vintage. In tre giorni, dal 14 al 16 settembre, sono 34.000 gli appassionati e curiosi che hanno affollato il Centro Culturale San Gaetano di Padova confermando il Vintage Festival l’iniziativa più seguita in Italia in questo settore.

Raddoppiati i numeri del concorso fotografico con oltre 4.000 foto raccolte dalle due sezioni “Ritratti Vintage” in collaborazione con Il Mattino di Padova, Vodafone, Rce e “Instagram Challenge” dedicato agli appassionati della famosa applicazione di Apple.

“Il Vintage è la memoria dell’estetica del passato, portatrice di emozioni che vale la pena conservare” queste le parole di un Elio Fiorucci innamoratissimo del Vintage Festival a cui augura di assumere una dimensione sempre maggiore e di respiro internazionale. Grandi consensi da parte di tutti gli ospiti per gli organizzatori Andrea Tonello, Art Director, e Paolo Orsacchini, Creative Director, che sono riusciti a riproporre un festival trasversale spaziando tra spettacolo, moda, design e musica. Una contemporanea interpretazione della creatività che ha visto alternarsi al San Gaetano workshop, lecture, mostre d’arte e i migliori espositori del mercato italiano a tema retrò.

Diego Dalla Palma

Un aggettivo per descrivere questo festival? “Sorprendente! – secondo Diego Dalla PalmaNon mi aspettavo qualcosa di così atipico e di successo”. L’ex tribunale è diventato per tre giorni cuore pulsante della città in cui respirare un clima frizzante alla ricerca di qualcosa di nuovo tra il fascino dei ricordi del passato. Un flusso continuo di appassionati e curiosi di tutte le età si aggiravano affascinati e divertiti tra tavoli traboccanti di occhiali di ogni forme e colore, vecchie polaroid, cappellini con veletta e abiti da sera. Un’ampia scelta a portata di tutte le tasche: dai gioielli d’epoca alle borse più griffate fino alle cartoline in bianco e nero da pochi centesimi. L’expo vintage di moda, l’oggettistica, e remake di qualità del Vintage Festival ha guadagnato un prestigio tale, da inserirsi tra le più autorevoli in Italia.

Molti i volti noti del mondo della moda e dello spettacolo che si sono alternati nell’Auditorium del San Gaetano sempre gremitissimo, tra cui ricordiamo oltre i già citati Elio Fiorucci e Diego Dalla Palma, Saturnino, Andrea Pezzi, Kledi, Pif, Andrea Rosso e A.N.G.E.L.O.

Foto di Hape Photography

Un mercato, quello del vintage, che in Italia può contare su 15 fiere e un centinaio di negozi per appassionati, curiosi e soprattutto fonte di ispirazione creativa e ricerca innovativa per uffici stile di grandi aziende di moda. Lo spirito creativo di quegli anni d’oro è, soprattutto in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, ispirazione e stimolo per molti giovani d’oggi che si sono immersi totalmente nello spirito del festival sfoggiando look vintage per nulla fuori tono con il calendario di oggi. Ovunque si respirava la voglia di immergersi in un viaggio all’indietro che è, inevitabilmente, anche un viaggio verso il futuro.

Vintage Festival 2012 è realizzato con il patrocino e la collaborazione del Comune di Padova e con il supporto di Hollywood Trading Company, Carrera, Vodafone, Leather Crown, Algida, Sky, LaFeltrinelli, Scarabel Volkswagen das Auto e di Fairtrade Italia, AcegasAps, Schwarzkopf, Timelab, Team For Childern e Borgo Altinate.

Contatti Vintage Festival
Tel. 380 2511608
info@vintagefestival.org
www.vintagefestival.org
www.facebook.com/PadovaVintageFestival