Tornano gli spettacoli al “Parco delle Arti”

Rassegna di spettacoli al Parco d’Europa
giugno-settembre 2014

Tornano ad agosto e settembre gli spettacoli al “Parco delle Arti”

Dopo la pausa estiva riprendono, a partire da martedì 26 agosto, con una programmazione ulteriormente arricchita,  gli spettacoli di musica, teatro e danza al Parco d’Europa di Padova.

Dopo la pausa nella parte centrale di agosto, riprendono, con una programmazione ulteriormente arricchita, gli appuntamenti al Parco d’Europa di Padova con il “Parco delle Arti”, rassegna  promossa dall’Assessorato alla Cultura e Turismo, Settore Attività Culturali del Comune di Padova in collaborazione con l’Assessorato Verde e Parchi Urbani, Settore Verde Pubblico. La direzione artistica e organizzativa è della Scuola di Musica “Gershwin”.

Martedì 26 agosto, alle 21.30, si andrà “A tutto jazz” con l’Orchestra Jazz del Veneto diretta da Maurizio Camardi che avrà come special guest Fabrizio Bosso, uno degli artisti più rappresentativi del jazz italiano a livello mondiale. Lo spettacolo al Parco d’Europa chiude la tournée che ha visto l’Orchestra Jazz del Veneto, dopo un primo anno di attività concertistica, esibirsi nei mesi di giugno e luglio a Capodistria (Slovenia), a Trieste – dove è stato registrato il loro primo disco dal vivo – e a Treviso all’interno della rassegna Suoni di Marca insieme a Paolo Fresu. L’Orchestra nasce dall’idea di riunire in un organico stabile i più importanti musicisti jazz dell’area veneta coinvolgendo all’incirca una trentina di artisti che poi si esibiscono in organici differenti a seconda dei vari repertori con l’obiettivo di diffondere il movimento jazzistico veneto e i suoi artisti più rappresentativi su tutto il territorio nazionale e anche all’estero. (Ingresso 10 euro).

Il freddo del gelato e il calore del tango e della milonga si incontrano, mercoledì 27 agosto, con la serata speciale “Degustando: Milonga al Parco d’Europa”, organizzata in collaborazione con il Padova Tango Festival. Dalle ore 20.00 alle 21.00 all’interno del Giardino di Cristallo, lo scrigno botanico del Parco d’Europa, Alberto Muraro del gruppo Cochabamba444 terrà una lezione teorica e pratica sulla storia del tango, la sua struttura musicale e la correlazione tra musica e ballo che lo caratterizza. Al termine della lezione i partecipanti saranno chiamati a scegliere tra le proposte di “MaMi gelato al volo” il gusto “tango” che accompagnerà il festival nell’edizione 2015. (Quota di partecipazione 5.00 euro con degustazione di gelato artigianale, informazioni e prenotazioni Informazioni 3288326312 padovatangofestival@gmail.com). A partire dalle 21.00 il Parco si trasformerà in una grande pista da ballo per chiudere la giornata con una milonga collettiva (ingresso gratuito).

E’ “Il Padre” di August Strindberg l’opera che la Cooperativa D’Impresa Sociale TOP – Teatri Off Padova ha scelto come prima produzione per il proprio debutto, sabato 30 agosto alle 21.30, al Parco d’Europa. La produzione, che vede per la prima volta riuniti cinque teatri – Teatro de LiNUTILE, Teatrocontinuo, TPR – Teatro Popolare di Ricerca, Carichi Sospesi, Amistad Teatro – in un unica realtà cooperativa, è una vera e propria contaminazione d’idee dove ciascun attore (Loris Contarini, Marta Bettuolo, Erica Taffara, Pierantonio Rizzato e Gianni Bozza) influenza e arricchisce la narrazione teatrale sotto un’attenta regia (Stefano Eros Macchi). Composta nel 1887 dal drammaturgo svedese August Strindberg, “Il Padre” è un capolavoro di dura psicologia che parte dal disaccordo tra un padre e una madre sull’educazione della figlia. La moglie non solo instilla nel marito il dubbio di non essere lui il padre della fanciulla, ma d’accordo col medico, si organizza finanche per farlo interdire grazie ad un referto sulla sua fragilità nervosa. Inizia così il lungo calvario mentale del protagonista che sprofonda in un’angoscia devastante, prefigurando la crisi dell’istituto familiare, che si basa sull’idea stessa di paternità quale fondamento del potere sulla famiglia e nella società ed assicurazione di eternità. (Ingresso 8 euro).

Domenica 31 agosto alle 21 la Fondazione Aida dedica uno spettacolo ai bambini con la messa in scena di “Pippi Calzelunghe” di Astrid Lindgren nella riduzione teatrale, traduzione e regia di Pino Costalunga e Marinella Rolfart. Lo spettacolo narra le vicenda di Pippi, una bambina assolutamente fuori dagli schemi, e dei suoi amici attraverso i loro occhi sbarazzini e spensierati. Un quadro esaustivo e divertente di uno dei personaggi oramai più celebri nel mondo intero proprio per la sua simpatia e capacità di comunicare, di cercare guai e di comportarsi in maniera un po’ rude con la stessa libertà dei maschi (Ingresso adulti 5 euro, bambini 4 euro).

Tratto dal capolavoro di Alessandro Baricco “Novecento – la leggenda del Pianista sull’Oceano” è la pièce teatrale, a cura di Teatro Fuori Rotta e diretta da Gioele Peccenini, in scena al “Parco delle Arti” giovedì 4 settembre alle 21. L’incredibile, fantastica storia di Novecento, il pianista più grande del mondo, nato su una nave e di lì mai sceso, è una storia che racconta di musica, di mare, di immaginazione, di amicizia e di guerra. Una storia sulla vita che appassiona, colpisce duramente e che diverte, così come, del resto, accade nella vita vera. (Ingresso 8 euro, per informazioni info@teatrofuorirotta.it).

Evento speciale dedicato alla vocalità femminile jazz, funk, soul, pop è “La notte delle voci”, che avrà luogo venerdì 5 settembre a partire dalle 21.30 in collaborazione con la rassegna “Storie di Jazz” e che vedrà protagoniste Paola Casula, Erika De Lorenzi, Chiara Luppi, Stefania Miotto e Alessandra Pascali. Le artiste si alterneranno sul palco tra soli, duetti ed esibizioni collettive, accompagnate da Matteo Alfonso (pianoforte, tastiere), Federico Malaman (basso elettrico, contrabbasso) e Ricky Quagliato (batteria). Un viaggio emozionante nella storia della canzone italiana e internazionale che spazierà dai successi della musica leggera all’energia del soul e rhythm ‘n’ blues, dalle colonne sonore dei film alla canzone d’autore, dagli standard jazz alle arie d’opera lirica. (ingresso 10 euro)

Venerdì 6 settembre la rassegna “Parco delle Arti” chiuderà la propria prima edizione con “Esto es Cuba”, una grande festa di musiche, danze e tradizioni della cultura cubana, organizzata in collaborazione con l’Associazione Cuba Nordest che vedrà la partecipazione della scuola di ballo Ibù Akuaro di Teresa Castaneda. (ingresso con consumazione obbligatoria)

Per informazioni
342 1486878
info@padovainestate.it
www.padovainestate.it

Prevendite presso
Gabbia Dischi – via Dante, 8 – tel. 049.8751166
Coin Ticket Store – via Altinate (III piano) – tel. 049.8364084
Scuola di Musica Gershwin – via Tonzig, 9 – tel. 342.1486878
Cartoleria Cianfrone – via Asolo, 9 – tel. 049 8803700
la sera dello spettacolo dalle ore 20.00 in biglietteria Parco d’Europa (ingresso via del Pescarotto)
biglietteria online sul circuito Vivaticket – www.vivaticket.it