Musikè riprende a settembre all’insegna dei giovani talenti

Musikè riprende a settembre all’insegna dei giovani talenti

Dopo la pausa estiva riprendono, nelle province di Padova e Rovigo, gli appuntamenti con Musikè, rassegna promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo: tra gli ospiti, l’Orchestra Giovanile Nazionale di Turchia con il virtuoso del pianoforte Ramin Bahrami.

Per immagini in HD consultare la pagina: http://www.studiopierrepi.it/musike-2014/

Dopo la pausa estiva Musikè, rassegna di musica, teatro e danza promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo,  riparte dalla provincia di Rovigo, venerdì 19 settembre alle ore 21 al Teatro Cotogni di Castelmassa, con una delle formazioni di maggior prestigio internazionale nel campo della music comedy: la Microband. Luca Domenicali e Danilo Maggio si esibiranno in Classica for Dummies (Musica classica per scriteriati), uno spettacolo di teatro comico musicale che saccheggia il mondo delle sette note senza distinzione di autori, di epoche, di stili. Una esilarante fantasia dove i violini sono suonati con archetti invisibili, le chitarre si trasformano per incanto e i flauti compaiono dal nulla.

Seguiranno due appuntamenti della sezione Musikè giovani, vera e propria “rassegna nella rassegna” pensata per valorizzare i musicisti emergenti, italiani e internazionali. Domenica 21 settembre alle ore 18 il giovane pianista Edoardo Passarotto, neodiplomato al Conservatorio di Adria, si esibirà al Teatro Aldo Rossi di Borgoricco (PD) in un programma con musiche di Liszt, Brahms e Scriabin.

Sabato 27 settembre alle ore 21 il Teatro Sociale di Rovigo ospiterà il gradito ritorno della Turkish National Youth Philharmonic, dopo il trionfo dell’anno scorso a Padova.  Fondata nel 2007 da Cem Mansur, l’orchestra è composta da 80 musicisti di età compresa tra i 16 e i 22 anni.  Parte integrante del lavoro orchestrale sono i seminari sulla musica come forza sociale, tra cui il Laboratory of Democracy, che presenta il perfezionamento in orchestra come metafora di coesistenza, rispetto e responsabilità. In occasione del concerto di Rovigo la Turkish National Youth Philharmonic si esibirà insieme al virtuoso del pianoforte Ramin Bahrami, considerato uno dei più originali interpreti bachiani del nostro tempo (recentissimo il suo disco Bach for Babies, uscito per la Decca). In programma il primo Concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven (con Bahrami solista) e i celebri Quadri di un’esposizione di Modest Musorgskij nella scintillante versione orchestrale di Ravel. I due brani, che fanno parte del “grande repertorio”, saranno preceduti da Simorgh, un inedito del giovane compositore turco Mesruh Savaş (classe 1978).

Gioca e mescola i generi musicali più diversi lo spettacolo Rap-sodia del duo Dosto & Yevski, in programma domenica 5 ottobre alle ore 17 al Teatro Ballarin di Lendinara (RO). Musica e comicità si rincorrono grazie a un uso folle e funambolico dell’imprevedibile pianoforte di Dosto e del pachidermico contrabbasso di Yevski, sotto l’occhio vigile di Donna Olimpia, travolgente mezzosoprano che entra in scena con numeri esilaranti.

In equilibrio sopra la follia è il titolo del concerto che l’ensemble toscano Auser Musici dedicherà alla musica barocca martedì 7 ottobre alle ore 21 al Teatro Sociale di Cittadella (PD). Immaginato come un pastiche, cioè come un’opera scritta a più mani da compositori diversi, il programma proporrà musiche di Cesti, Scarlatti, Gasparini, Jommelli, Vivaldi e Haendel, con la direzione di Carlo Ipata e la partecipazione del giovane mezzosoprano Ewa Gubańska, fresca vincitrice dell’Haendel Singing Competition di Londra.

Tra jazz e musica etnica, venerdì 24 ottobre alle ore 21 al Teatro Filarmonico di Piove di Sacco (PD) il gruppo italiano Terre di Mezzo (Emiliano Rodriguez ai sassofoni, Luciano Biondini alla fisarmonica, Roberto Bartoli al contrabbasso ed Ettore Fioravanti alla batteria) presenterà dal vivo Danza Gialla, disco selezionato dalla rivista specializzata Jazzit come uno dei “Jazzit 100 Greatest Jazz Album” (Jazzit Awards 2012) e scelto come “disco della settimana” dalla rubrica Fahrenheit di RAI Radio 3 (aprile 2013).

Venerdì 31 ottobre alle ore 21 al Teatro Sociale di Rovigo la rassegna proporrà il primo di due grandi appuntamenti con la danza. Una esclusiva di Musikè per il Veneto: Silvia Azzoni, étoile dell’Hamburg Ballett “John Neumeier”, guiderà un prestigioso gruppo di stelle e solisti in uno spettacolo pensato per mettere in luce la versatilità, le qualità tecniche e le personalità che rendono leggendaria questa compagnia. La serata sarà impreziosita dall’esecuzione dal vivo, da parte del pianista di Michal Bialk, dei brani di Chopin che compongono la coreografia di Nocturnes. Pensato come occasione di beneficenza (come già avvenuto per altri due eventi nella prima parte della rassegna), lo spettacolo avrà ingresso a offerta libera. Il ricavato sarà interamente devoluto all’Associazione Pianeta Handicap Onlus di Rovigo.

A seguire, sabato 15 novembre alle ore 17, nella splendida cornice della Sala della Carità a Padova, sarà la volta di Giacomo Cardelli, violoncello, e Marco Saccardin, liuto, entrambi neodiplomati (con lode e menzione d’onore) al Conservatorio di Rovigo: i due giovani talenti si divideranno il programma con musiche, tra gli altri, di Bach, Hindemith, Francesco da Milano e Vincenzo Capirola. Il loro sarà l’ultimo concerto di quella “rassegna nella rassegna” che Musikè ha voluto chiamare Musikè giovani.

Dopo l’Hamburg Ballett a Rovigo, la grande danza passerà in provincia di Padova, domenica 23 novembre alle ore 17 all’Auditorium Comunale di Camposampiero, con i BalletBoyz, strepitosa compagnia londinese composta da dieci giovani talenti europei e considerata una delle forze più originali e innovative nel panorama della modern dance. Per Musikè i BalletBoyz porteranno sul palco The Talent, spettacolo composto da due coreografie: Fallen, vincitrice del British National Dance Award come miglior coreografia contemporanea del 2013, e una nuova produzione per la prima volta in Italia, il cui titolo è ancora segreto.

Sarà infine Paolo Nani, attore e regista italiano ma danese d’adozione, campione del “teatro fisico” non verbale, a chiudere la terza edizione di Musikè, martedì 9 dicembre alle ore 21 al Teatro Quirino De Giorgio di Vigonza (PD), con la prima regionale di Piccole catastrofi, per la regia di Nullo Facchini. Un crescendo di esilaranti sciagure in cui ciascuno potrà riconoscersi, con l’attore che cerca disperatamente di incontrare la donna amata: una storia costellata di piccoli incidenti quotidiani, catastrofici per il protagonista come per la piccola vita di ognuno di noi.

Tutti gli eventi sono a prenotazione obbligatoria sul sito www.rassegnamusike.it

Per informazioni
tel. 345/7154654
www.rassegnamusike.it

Musikè 2014 è promossa e organizzata da
Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo
www.rassegnamusike.it – info@rassegnamusike.it
www.facebook.com/rassegnamusike
tel. 345 – 7154654

Ideazione e coordinamento
Alessandro Zattarin

Gruppo di lavoro
Mario Giovanni Ingrassia
Claudio Ronda
Gabriele Vianelli

Comunicazione
Roberto Fioretto

Supervisione
Alessandra Veronese

Progetto grafico
Metropolis ADV