Musikè torna con il primo concerto dedicato ai giovani musicisti

 

16 settembre 2013 ore 21,00
Padova, Auditorium Pollini

TURKISH NATIONAL YOUTH PHILHARMONIC
Cem Mansur direttore
Shlomo Mintz violino
Musiche di L. van Beethoven, J. Brahms

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Per informazioni:

www.rassegnamusike.it
tel. 345 7154654

 

Musikè torna con il primo concerto dedicato ai giovani musicisti

Lunedì 16 settembre, all’Auditorium Pollini, il grande violinista Shlomo Mintz con i cento ragazzi dell’Orchestra Giovanile Nazionale della Turchia.

lOrchestra Giovanile Nazionale della Turchia

Dopo la pausa estiva riprendono, lunedì 16 settembre gli appuntamenti con Musikè, rassegna di  musica, teatro e danza promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Ad inaugurare la seconda parte della rassegna sarà il primo dei quattro eventi di Musikè Giovani, nuova sezione della rassegna che darà spazio ai giovani talenti. Lunedì 16 settembre, alle 21.00 a salire sul palco dell’Auditorium Pollini di Padova sarà l’Orchestra Giovanile Nazionale della Turchia con la partecipazione straordinaria di Shlomo Mintz, violinista e direttore d’orchestra israeliano, considerato  uno dei più grandi virtuosi contemporanei. Sotto la direzione del maestro Cem Mansur i cento giovani orchestrali, tutti di età compresa tra i 16 e i 22 anni, si esibiranno in un programma che spazierà tra le musiche di L. van Beethoven (Ouverture Leonora n. 3 e Concerto per violino e orchestra in Re maggiore, op. 61) e J. Brahms (Sinfonia n. 1 in do minore (op. 68). Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Dopo il felice esito dei “battesimi del fuoco” introdotti nel 2012, l’attenzione di Musikè per i giovani musicisti quest’anno si concretizza – in forma più che mai estesa e, per così dire, onnicomprensiva – nei concerti delle orchestre dei Conservatori di Adria, Rovigo e Padova. Quattro concerti collocati in sequenza da settembre a dicembre ad aprire e chiudere la seconda parte della rassegna. Ogni Conservatorio si esibirà fuori dalla propria sede e dal proprio contesto abituale: il Conservatorio di Padova a Rovigo, quello di Rovigo a Padova, quello di Adria a Rovigo, preceduti a settembre, dal concerto dell’Orchestra Giovanile di Turchia, nazione-ponte tra Europa e Asia, tra Occidente e Medio Oriente. La prova che la musica è fatta per unire.

Fondata nel 2007 da Cem Mansur, la Turkish National Youth Philharmonic è formata da cento musicisti di età compresa tra i 16 e i 22 anni. Sono parte integrante del lavoro orchestrale i seminari sulla musica come forza sociale, tra cui il “Laboratory of Democracy”, che presenta il perfezionamento in orchestra come metafora di coesistenza, rispetto e responsabilità. Per il progetto “La musica che unisce” l’Orchestra ha collaborato con giovani musicisti armeni formando la Turkish-Armenian Youth Orchestra, che ha tenuto concerti a Istanbul e a Berlino. Oltre ad esibirsi in Turchia, l’Orchestra intraprende ogni anno un tour all’estero e ha suonato al Beethoven Festival di Bonn, all’Accademia di Santa Cecilia di Roma, al Palais des Beaux Arts di Bruxelles, accompagnando solisti di fama come il pianista Murray Perahia, il violinista Salvatore Accardo e la violoncellista Natalia Gutman.

Shlomo Mintz

 Shlomo Mintz è uno dei più grandi violinisti del nostro tempo. Nato a Mosca nel 1957, è emigrato con la famiglia in Israele e a 11 anni ha debuttato con la Israel Philharmonic Orchestra. A 16 anni ha debuttato alla Carnegie Hall con la Pittsburgh Symphony Orchestra e ha poi continuato gli studi con Dorothy DeLay alla Julliard School di New York. Collabora regolarmente con le orchestre più celebri e i direttori più noti della scena internazionale. Tiene masterclasses in tutto il mondo e ha fatto parte della giuria di importanti concorsi internazionali di violino, come il Tchaikovsky di Mosca e il Queen Elisabeth di Bruxelles. È stato presidente di giuria alla International Henryk Wieniawski Competition di Poznan, in Polonia, e dal 2002 è presidente di giuria alla Sion Valais International Violin Competition in Svizzera. Ha vinto il Premio Accademia Musicale Chigiana di Siena, il Diapason d’Or, il Grand Prix du Disque, il Gramophone Award e l’Edison Award. Dal 2004 incide per AVIE Records di Londra.

I posti a sedere prenotati saranno garantiti fino a un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Raccomandiamo pertanto la puntualità.

Musikè tornerà a Padova giovedì 10 ottobre al Teatro Sociale di Cittadella (PD) con Didier Laloy, uno dei maggiori virtuosi dell’organetto diatonico, accompagnato da Frédéric Malempré alle percussioni e Pascal Chardome alla chitarra e al piano. Un trio che dal vivo si esprime al meglio, mettendo in luce talento musicale, capacità di coinvolgimento e un entusiasmo contagioso per un concerto sospeso tra repertori francofoni, irlandesi, svedesi, tedeschi, ebraici e greci. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Musikè 2013 è promosso e organizzato da
Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo

www.rassegnamusike.it – info@rassegnamusike.it
www.facebook.com/rassegnamusike
tel.  345.7154654

Ideazione e coordinamento
Alessandro Zattarin
Comunicazione

Roberto Fioretto
Supervisione

Alessandra Veronese

Progetto grafico
Metropolis ADV

Consulenza per la classica
Mario Giovanni Ingrassia
Consulenza per il jazz

Giuseppe “Momo” Mormile
Consulenza per il teatro e la danza

Claudio Ronda