Musica spumeggiante per salutare il 2017 al Teatro Verdi di Padova

2017

Musica spumeggiante per salutare il 2017 al Teatro Verdi di Padova

Comunicato stampa

La spumeggiante musica di Lehár con il fastoso allestimento, revival da un’idea originale di Hugo de Ana, che rimaneggia il libretto con un taglio attuale alla vicenda, saluterà il 2017 al Teatro Verdi di

Sumi Jo, Hanna Glavari

Padova con la spensieratezza della Belle Époque viennese. Venerdì 29 dicembre 2017, ore 20.45 e domenica 31 dicembre 2017, ore 20.45 (recita fuori abbonamento) al Teatro Verdi di Padova (via Livello, 32 – 35139 Padova) andrà in scena La vedova allegra (Die lustige Witwe) di Franz Lehár, ultima opera in cartellone per la Stagione lirica di Padova 2017, una delle operette più popolari e longeve ed una festa musicale che da più di un secolo è capace di coinvolgere ogni tipo di pubblico.

Condurrà l’Orchestra di Padova e del Veneto ed il Coro Lirico Veneto il maestro spagnolo Jordi Bernàcer, ospite per la prima  volta per la Stagione Lirica di Padova. Il Coro sarà istruito dal maestro Stefano Lovato.

Ritornano a Padova dopo il fortunato Concerto di Capodanno 2017, il soprano coreano Sumi Jo nel ruolo di Hanna Glavari ed il tenore Alessandro Safina che sarà di nuovo il rubacuori Conte Danilo Danilowitch dopo la fortunata edizione del 2014.

Alessandro Safina, Conte Danilo

Il baritono Bruno Praticò, grande interprete dei ruoli da baritono buffo, in un repertorio che va dal settecento fino a Mozart e Rossini, con all’attivo più di cento ruoli nei palcoscenici dei maggiori teatri del mondo, sarà il barone Mirko Zeta. Ancora un ritorno a Padova dopo la Traviata del 2012, per il soprano francese Nathalie Manfrino, eletta “rivelazione dell’anno tra gli artisti lirici” alle “Vittorie della Musica Classica 2006”, che interpreterà Valencienne.

La produzione vanta la partecipazione straordinaria di Leopoldo Mastelloni, attore, regista e cantante napoletano, che per l’occasione indosserà i panni dell’impiegato di cancelleria Njegus. Completano il numeroso cast Leonardo Cortelazzi (Camille de Rossillon), Dario Giorgelè (il visconte Cascada), Max René Cosotti (Raoul de St-Brioche), Tommaso Barea (Bogdanowitsch), Marta Calcaterra (Sylviane), Giuliano Scaranello (Kromow), Paola Francesca Natale (Olga Kromow), Emanuele Giannino (Pritschitsch) e Giovanna Donadini (Praskowia).

Leopoldo Mastelloni, Njegus

L’azione inizia nell’ambasciata dell’immaginario principato di Pontevedro a Parigi, dove il barone Zeta, l’ambasciatore, e sua moglie Valencienne hanno organizzato un magnifico ricevimento. Tra gli ospiti c’è il seduttore Camille de Rossillon, che corteggia spudoratamente Valencienne sotto gli occhi del marito, troppo impegnato per accorgersene. Tutti attendono l’arrivo della ricca vedova Hanna Glawari, la cui fortuna costituisce la quasi totalità dei depositi bancari di Pontevedro. Per conservare in patria questo patrimonio, Zeta ha deciso di far risposare la vedova con un pontevedrino: il candidato scelto è il conte Danilo, uomo mondano e irresistibile. Danilo e Hanna erano stati amanti molti anni prima e nonostante Danilo ami ancora Hanna, l’orgoglio gli impedisce di dichiararsi: ora che lei è diventata così ricca potrebbe sembrare un fidanzamento d’interesse. Il giorno successivo Hanna dà una festa nel suo giardino: la prima parte è dedicata alle tradizioni pontevedrine, la seconda ai piaceri di Parigi. In mezzo alla confusione, Valencienne si nasconde con l’affascinante diplomatico Camille in un padiglione; casualmente il conte Z

Nathalie Manfrino, Valencienne

eta sbircia dalla porta e gli sembra di riconoscere la moglie fedifraga. All’ultimo momento Hanna riesce a sostituirsi a Valencienne salvando le apparenze e suscitando la gelosia di Danilo, fino ad allora dimostratosi freddo. Nella seconda parte della festa, il giardino assume l’aspetto del locale parigino Maxim’s. Hanna svela a Danilo la burla del padiglione e i due si abbracciano in un valzer. Intanto Zeta ha scoperto che effettivamente è stato tradito, ma perdona la moglie, e l’opera si conclude nel giubilo generale.

Posti in vendita alla Biglietteria del Teatro Verdi, Via Livello, 32 – 35139 Padova – Tel. 049 87770213 / 8777011. Orari di biglietteria dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 13.00  e dalle 15.00 alle 18.30. Nei giorni di spettacolo la biglietteria apre un’ora prima dell’inizio.

Daniela Mazzucato, soprano

La Stagione Lirica di Padova 2017 si chiuderà lunedì 1 gennaio 2018 alle ore 17.00 con il tradizionale Concerto di Capodanno, sempre al Teatro Verdi di Padova. Protagonisti il soprano Daniela Mazzucato, il mezzosoprano Alessia Nadin, i tenori Max Renè Cosotti, e Leonardo Cortellazzi, tenore e il baritono Bruno Praticò. L’Orchestra di Padova e del Veneto sarà diretta dal M. Lorenzo Passerini. Musiche di L. Bard, M. Costa, G. Donizetti, F. Lehár, P. Lincke, J. Offenbach, G. Rossini, J. Strauss, J. Strauss Jr.

La Stagione Lirica di Padova 2017 è organizzata dal Comune di Padova in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo il sostegno della Regione Veneto ed il sostegno della Fondazione Antonveneta.

 

Info e contatti:
Biglietteria Teatro Verdi
Via Livello, 32 – 35139 Padova (PD)
Telefono: 049 87770213 / 8777011.
Orari: dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 13.00  e dalle 15.00 alle 18.30. Nei giorni di spettacolo la biglietteria apre un’ora prima dell’inizio.

Comune di Padova
Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche
Servizio Manifestazioni e Spettacoli
Palazzo Moroni
tel. 049 8205611/5623
manifestazioni@comune.padova.it
padovacultura.it

 

Per i tamburini:

LA VEDOVA ALLEGRA
operetta in tre parti
Musica di Franz Lehár
Libretto di Victor Léon e Leo Stein

Venerdì 29 dicembre 2017, ore 20.45
Domenica 31 dicembre 2017, ore 20.45 (recita fuori abbonamento)
Teatro Comunale “G. Verdi”
Via Livello, 32 – 35139 Padova (PD)

Personaggi e interpreti

Hanna Glavari, Sumi Jo
Conte Danilo, Alessandro Safina
Njegus
, Leopoldo Mastelloni
Valencienne, Nathalie Manfrino
Camille de RossillonLeonardo Cortelazzi
Barone Zeta, Bruno Praticò
Marchese de Saint Brioche, Max Renè Cosotti
CascadaDario Giorgelè
Capitano Kromow, Giuliano Scaranello
Bogdanowitch, Tommaso Barea
Pritschitch, Emanuele Giannino
Sylviane, Marta Calcaterra
Olga Kromow, Paola, Francesca Natale
Praskowia, Giovanna Donadini

Coro Lirico Veneto
Maestro del coro: M. Stefano Lovato

ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO

Direttore d’orchestra e maestro concertatore, Jordi Bernàcer

Revival da un’idea originale di Hugo de Ana

 

CONCERTO DI CAPODANNO

lunedì 1 gennaio 2018 alle ore 17.00
Teatro Comunale “G. Verdi”
Via Livello, 32 – 35139 Padova (PD)

Orchestra di Padova e del Veneto
Maestro concertatore e direttore d’orchestra
Lorenzo Passerini

Daniela Mazzucato, soprano
Alessia Nadin, mezzosoprano
Max René Cosotti, tenore
Leonardo Cortellazzi, tenore
Bruno Praticó, basso-baritono  

Musiche di L. Bard, M. Costa, G. Donizetti, F. Lehár, P. Lincke, J. Offenbach, G. Rossini, J. Strauss, J. Strauss Jr.

 

 

Condividi