Marco Attura chiude il Festival Fattore H. Haydn&Friends

Fattore H. Haydn & Friends
Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann

L’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Marco Attura, chiuderà il festival “Fattore H. Haydn&Friends”, mercoledì 18 luglio alle 21.00 nella suggestiva cornice del Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann a Padova.

La serata conclusiva del Festival “Fattore H. Haydn & Friends”, dedicato al gigante del classicismo viennese, vedrà, mercoledì 18 luglio al Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, la musica di Joseph Haydn come unica protagonista.

Maestro Marco Attura

Maestro Marco Attura

Dopo la Sinfonia concertante in si bemolle maggiore per violino, violoncello, oboe, fagotto e orchestra che vedrà impegnati i solisti dell’Orchestra di Padova e del Veneto Giacomo Bianchi (violino), Giancarlo Trimboli (violoncello), Paolo Brunello (oboe), e Aligi Voltan (fagotto), l’OPV, diretta dal giovane Maestro Marco Attura, eseguirà la Sinfonia n. 45 in fa diesis minoreHob.I:45 “Degli addii” opera particolare, sia per la struttura sia per l’insolita, progressiva, uscita degli strumenti durante il celebre Adagio finale in cui i musicisti a poco a poco abbandonano i propri leggii.

Ben nota è la storia di questa Sinfonia che mette in luce quale fosse il rapporto di affetto quasi paterno che legava Haydn ai membri della sua orchestra. Il principe di Esterhazy non permetteva che i suoi musici lasciassero la residenza fintantoché egli era presente a palazzo. E un inverno che il suo soggiorno si prolungava oltre il dovuto, impedendo ai musicisti di andare a trovare le loro famiglie nella vicina Eisenstadt, Haydn pensò di risolvere il problema con una trovata musicale, che facesse capire al principe quello che nessuno osava dire apertamente: compose cosi la sinfonia divenuta celebre come Sinfonia “degli addii”.

Dopo un primo tempo di carattere drammatico, un Adagio di andamento dolce e un inquieto Minuetto, attacca un tumultuoso Finale, espressione di gioia e serenità. Ma ecco che improvvisamente il movimento veloce si tronca e inizia un malinconico Adagio: qui i singoli strumentisti, terminata la loro parte, deponevano lo strumento, spegnevano la candelina che ardeva sul leggio e lasciavano la sala. Così, a poco a poco, il direttore restava solo con due violini, nella sala semibuia, finché anche questi terminavano malinconicamente la loro melodia. Il principe mangiò la foglia e seppe prendere con spirito il gentile scherzo del suo compositore, mandando finalmente in licenza i musicisti.

I concerti del Festival “Fattore H. Haydn & Friends” sono realizzati con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione del Veneto, del Comune di Padova, in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova.

Da sapere
I concerti del Festival Fattore H.&Friends avranno luogo alle ore 21 presso il Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann.
Il concerto Notte nei giardini di Spagna si terrà alle ore 21,30 al Castello Carrarese.

In caso di maltempo i concerti si svolgeranno, sempre alle ore 21, presso l’Auditorium Pollini.

Sedi a Padova
Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann – Corso Garibaldi, 33
Orto Botanico – Via Orto Botanico, 15
Castello Carrarese – Piazza Castello, 16

Biglietti
Concerti a Palazzo Zuckermann: intero € 10, ridotto (abbonati Stagione OPV e Under35) € 7.
Concerto al Castello Carrese: intero € 15, ridotto (abbonati Stagione OPV e Under35) € 10.

In prevendita su www.opvorchestra.it (solo biglietti interi) o presso Gabbia Dischi (via Dante, 8), i biglietti eventualmente invenduti saranno disponibili al botteghino il giorno del concerto dalle ore 20.00.

Il giorno dei concerti alle h.10,30 saranno aperte al pubblico le prove generali nella Sala delle Colonne dell’Orto Botanico di Padova: biglietto unico euro 8.

Il programma può subire modifiche, si invita a verificare il programma definitivo sul sito www.opvorchestra.it.

Info
T 049 656848 · 656626
info@opvorchestra.it
www.opvorchestra.it

Condividi