L’Euganea Film Festival a Villa Vescovi per “Euganea Doc”

EUGANEA FILM FESTIVAL 2012

Este | Monselice | Colli Euganei

dal 6 al 22 luglio – XI edizione

 

sabato 14 luglio
Villa dei Vescovi
via dei Vescovi 4, Luvigliano di Torreglia
dalle ore 16.30
THE LAST CHAPTER di Maximilian Haslberger
LA NATURE DES CHOSES di Audrey Espinasse
IL CASTELLO di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti
dalle ore 21.30
RETURNS di Krzysztof Kadlubowski
WRITTEN IN INK di Martin Rath
PROFUGHI A CINECITTA’ di Marco Bertozzi

sabato 15 luglio
Villa dei Vescovi
via dei Vescovi 4, Luvigliano di Torreglia
ore 16.00 PLANETE KIRSAN di Magdalena Pieta
ore 17.00 THE WHITE TREASURE di Eva Katharina Bühler
ore 18.00 ZAVORRA di Vincenzo Mineo
dalle ore 21.30
CAHIERS di Alessandro Stevanon
THE WELL – VOCI D’ACQUA DALL’ETIOPIA di Paolo Barberi e Riccardo Russo

Biglietto d’ingresso alle proiezioni serali 5 euro

 

 

L’Euganea Film Festival a Villa Vescovi per “Euganea Doc”

Due giorni dedicati al miglior cinema documentario italiano e internazionale in una splendida villa cinquecentesca immersa nella natura dei Colli Euganei

Il festival, organizzato dall’associazione Euganea Movie Movement, è realizzato con il contributo della Regione del Veneto, di Fondazione Antonveneta, della Provincia di Padova, dei Comuni di Este, Monselice, Baone, Battaglia, Teolo e Torreglia e in collaborazione con l’Ente Regionale Parco dei Colli Euganei, Villa dei Vescovi e la Scuola Internazionale di Comics.

Cahiers (Italia, 2012, 52’) di Alessandro Stevanon

L’Euganea Film Festival prosegue nel suo viaggio itinerante tra i Colli Euganei e nelle due giornate di sabato 14 e domenca 15 luglio farà tappa per la prima volta, grazie alla collaborazione con il FAI (Fondo Ambiente Italiano), nella splendida Villa Vescovi di Luvigliano (Torreglia) con Euganea Doc, sezione dedicata al Concorso Internazionale di Cinema Documentario. Due giorni di proiezioni con i più interessanti film documentari italiani e stranieri, premiati nei più importanti festival internazionali. Un’occasione per riflettere, anche con gli autori presenti, sullo stato di un genere cinematografico sempre più necessario al racconto del nostro tempo.

Euganea Doc inizia il pomeriggio di sabato 14 luglio, a partire dalle ore 16.30, con The last chapter (Germania, 2012, 84’) di Maximilian Haslberger, La nature des choses (Francia, 2011, 15’) di Audrey Espinasse e Il Castello (Italia, 2011, 88’) di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti. Si prosegue alle ore 21.30, Returns (Polonia, 2010, 7’) di Krzysztof Kadlubowski e Written in ink (Polonia, 2011, 12’) di Martin Rath. Chiude la prima giornata di Euganea Doc Profughi a Cinecittà (Italia, 2011, 61’) di Marco Bertozzi un film che racconta la trasformazione subita da Cinecittà negli anni che vanno dal 1943 al 1950, attraverso l’occupazione nazista, la creazione di un campo profughi da parte degli alleati e, infine, la nascita della cosiddetta “Hollywood sul Tevere”.

The last chapter (Germania, 2012, 84’) di Maximilian Haslberger

Si ricomincia domenica 15 luglio alle ore 16.00 con la proiezione di Planete Kirsan (Polonia, 2010, 50’) di Magdalena Pieta, alle ore 17.00 sarà la volta di The White Treasure (Bolivia/Germania/Svizzera, 2011, 52’) di Eva Katharina Bühler e conclude il pomeriggio alle ore 18.00 Zavorra (Italia, 2012, 50’) di Vincenzo Mineo.

Chiudono le due giornate di Euganea Doc dedicate al miglior cinema documentario due film di due promettenti registi italiani. Si inizia alle ore 21.30 con Cahiers (Italia, 2012, 52’) di Alessandro Stevanon, una giornata di scuola qualunque, raccontata attraverso la spontaneità e la gioia degli alunni di due piccole scuole elementari di due villaggi di montagna incastonati fra le cime della Valle d’Aosta. Una realtà culturale, fatta di particolarismi e di forte radicamento sul territorio, vissuta tra i banchi di scuola in uno scenario da fiaba per mantenere viva la propria identità. A seguire The Well – Voci d’acqua dall’Etiopia (Italia, 2011, 56’), documentario diretto da Paolo Barberi e Riccardo Russo che ci trasporta nel Sud dell’Etiopia, una regione del mondo che è ciclicamente sconvolta dalla siccità. Qui ogni anno quando la stagione secca è al culmine i pastori Borana si raccolgono con tutti gli animali attorno ai loro secolari pozzi “cantanti”, opere umane spettacolari per la loro grandezza, garantendo a tutti la possibilità di accedere all’acqua. Una riflessione sulla straordinaria capacità di questo popolo di garantire un accesso generale ai loro pozzi senza nessuno scambio di denaro in una delle regioni più aride del pianeta.

La nature des choses (Francia, 2011, 15’) di Audrey Espinasse

Euganea Film Festival è inserito all’interno di Itinerari Euganei una piattaforma che nasce dall’incontro tra i principali operatori culturali attivi sul territorio veneto e che unisce in un contenitore unico iniziative che spazieranno dal cinema alla musica, dal teatro alle escursioni. Un progetto pensato per un turismo culturale, naturalistico e sostenibile, rivolto non solo al territorio, ma pronto ad intercettare il pubblico attento alle proposte culturali innovative, curioso, lontano dai circuiti del turismo di massa che scelga di passare i weekend nel Parco dei Colli Euganei.

Un’occasione per ritrovarsi tutti all’aperto davanti allo schermo per proiezioni uniche.

Biglietto d’ingresso alle proiezioni serali 5 euro

Per informazioni:
Euganea Film Festival
mob. (+39) 347-2935535
www.euganeafilmfestival.it
info@euganeafilmfestival.it

Ufficio Stampa
Studio Pierrepi di Alessandra Canella
Via delle Belle Parti, 17 –  35141 Padova (Italy)
mob. (+39) 345-7154654
canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it