L’Euganea Festival dedica una serata alla Libera Cantoria Pisani

L’Euganea Festival dedica una serata alla Libera Cantoria Pisani

Venerdì 2 agosto, alla Villa Buzzaccarini di Marendole (Monselice), proiezione del documentario di Marco Segato “Ora si ferma il vento” e il concerto della Libera Cantoria Pisani. A partire dalle 19.00 visita guidata alla Villa e “Taste me”, mostra e degustazione di prodotti agricoli a cura dei Giovani di Confagricoltura.

Serata ricca di cultura cinema e buona tavola quella che l’Euganea Festival, in collaborazione con Confagricolutura Padova e le sezioni di Padova e Rovigo dei Giovani di Confagricoltura, ha organizzato venerdì 2 agosto, a partire dalle 19.00, alla Villa Buzzaccarini di Marendole (Monselice, Padova).

L’evento, dedicato alla Libera Cantoria Pisani, coro amatoriale di Lonigo (Vicenza), inizia alle 19.30 con la visita guidata alla Villa Buzzaccarini, sito ricco di storia, la cui esistenza è attesta fin nei primi anni del 1200. Le Cronache raccontano infatti dell’esistenza di una rocca, che fu distrutta da Ezzelino nel 1237 e che si ergeva su Marendole, a difesa del fiume, di cui è tuttora visibile il basamento. Al termine della visita “Taste me” mostra e degustazione di prodotti agricoli organizzata dai Giovani di Confagricoltura di Padova e Rovigo.

A partire dalle 21.30 la serata entra nel vivo la proiezione del documentario di Marco Segato “Ora si ferma il vento” e il concerto della Libera Cantoria Pisani, dedicato alla musica corale, dal canto gregoriano al repertorio contemporaneo.

Nell’estate del 2010 la Libera Cantoria Pisani, coro amatoriale di Lonigo, è invitato a partecipare allo Skàlholt Summer Festival, storico festival di musica che si svolge nel sud ovest dell’Islanda. Il regista Marco Segato accompagna il coro nella nuova avventura ai confini con il Polo Nord. Nasce il documentario “Ora si ferma il vento” (Italia\Islanda 2011, 52 min), un diario di questo viaggio dove la musica è la vera protagonista di questa straordinaria esperienza.

Alla proiezione farà seguito il concerto della Libera Cantoria Pisani, una confraternita di idealisti navigatori della voce, guidati da Filippo Furlan, che proporrà un repertorio che spazia dal canto gregoriano alla musica corale contemporanea.

Ingresso libero e gratuito

La Libera Cantoria Pisani nasce nel 1985, come associazione per lo studio e la promozione della musica vocale. Guidati da Filippo Furlan, nelle fila del coro partecipano i  soprani Alessandra Milan, Barbara Baldin, Beatrice Bellotto, Bianca Maria Mazzanotto, Letizia Panozzo, Susanna Lanaro; i contralti Giuliana Cocco, Susanna Falda, Maria Grazia Mazzanotto, Anna Tirapelle; i tenori Giuseppe Cassan,  Gaudenzio Pozza, Fiorenzo Rosa, Pietro Zanetti e i bassi Roberto Beltrame, Gaetano Callegaro, Luca Bonin, Marco Peotta, Pierpaolo Valerine Stefano Valerin. Sino ad oggi annovera oltre 500 brani che percorrono tutta la storia della musica, dal canto gregoriano alla musica contemporanea, senza tralasciare le più importanti espressioni del canto popolare italiano e straniero. Propone opere di protagonisti della scena contemporanea quali Louis Andriessen, György Kurtág, Giuseppe Mignemi, Vytautas Miskinis, Vic Nees, Arvo Pärt, Bror Samuelson, Urmas Sisask, Cecilia Seghizzi. Promuove la diffusione di opere di autori veneti, da Malipiero e dal “ritrovato” Girotto a Zardini e De Marzi, passando per Bonato, Cera e Lorandi. Uno spazio fondamentale è riservato alla musica del ’900 e a quella contemporanea; su tale fronte il gruppo si pone anzitutto quale committente e/o esecutore di nuovi lavori corali (“Rogatio Seconda” di Andrea Cera; “Air: Tara’s Harp” per coro ed arpa di Ulfar Ingi Haraldsson; “A veces te contemplo en una rama” di Lucia Palaoro; “Magnificat” di Cecilia Vettorazzi; “Immotus motor” e “O sacrum convivium”, “L’ucchiuzzi di lu mari” di Gaetano Lorandi). Particolarmente stretto e vivace, sotto i profili umano e artistico, è il sodalizio con il compositore Gaetano Lorandi, che per il gruppo ha scritto gran parte dei suoi lavori corali.

Per informazioni
www.euganeafilmfestival.it
info@euganeafilmfestival.it