La trasmissione Qui Comincia su Rai Radio Tre darà il buongiorno con l’affascinante mondo del Giappone tra Samurai, Geishe e Robot

GIAPPONE. DAI SAMURAI A MAZINGA
con Hokusai, Hiroshige e Utamaro

Treviso, Casa dei Carraresi
11 ottobre 2014 – 31 maggio 2015

 

Comunicato stampa

La giornata di “Qui Comincia” su Rai Radio Tre, martedì 4 novembre 2014, si apre alle 6.00 sulle meraviglie del Giappone.

Attilio Scarpellini, conduttore della rubrica di Rai Radio3, racconterà la mostra “Giappone. Dai Samurai a Mazinga con Hokusai, Hiroshige e Utamaro” che, dall’11 ottobre 2014 al 31 maggio 2015 alla Casa dei Carraresi di Treviso, espone oltre 500 reperti, tra oggetti d’arte databili tra il XVII e il XX secolo, prestiti da collezioni private e museali, armi, armature, ceramiche e porcellane, rotoli dipinti, paraventi, straordinarie lacche, stampe dell’Ukiyo-e (letteralmente “Immagini del Mondo Fluttuante”, opere dei grandi maestri Hokusai, Utamaro, Hiroshige), le Shunga (immagini erotiche),

Netsuke, maschere, tessuti e preziosi Kimono, sculture in legno e in altri pregiati materiali.

Nel percorso trovano ampio spazio anche strumenti didattici che illustrano l’arte antica e le più recenti tendenze della cultura e dell’arte, documentazione tratta da fumetti, fotografie, stralci di film del grande Akira Kurosawa.

Nella seguitissima trasmissione che dà il Buongiorno al popolo radiofonico parlando di musica, di storie, di immagini e di racconti, Attilio Scarpellini condurrà i radioascoltatori alla scoperta di tutto il Giappone dell’immaginario collettivo, che spazia dai Samurai alle Geishe, alla Cerimonia del Té, alla paziente cultura del Bonsai, alla Festa dei Ciliegi in fiore, all’Ikebana, all’incanto ipnotico del teatro Kabuki, del teatro Nō, sino al fascino esercitato dalla pittura giapponese sui grandi movimenti pittorici europei, l’Impressionismo e l’Espressionismo, Van Gogh e Monet. A conclusione di questo racconto di viaggio, i curatori non poteva essere dimenticato il Giappone di oggi e la sua arte espressa nei famosissimi Manga. Disseminati lungo tutto il percorso espositivo, i Robot giunti in Italia negli anni Settanta grazie ai primi fumetti e video animati, come Mazinga Z, Goldrake, Jeeg Robot d’Acciaio, veglieranno sui visitatori, quasi come Samurai di un futuro che per molti oggi è nostalgico ed appassionato ricordo di gioventù.

Per informazioni:
www.giapponedaisamuraiamazinga.com

Gli ascoltatori potranno ascoltare in diretta la puntata anche attraverso lo streaming web all’indirizzo:  http://www.radio3.rai.it/dl/portaleRadio/popup/player_radio.html?v=3