FAI un giro in villa

Torna il Festival Laboratorio del Vivere la Villa Veneta organizzato dalla Presidenza FAI Veneto in collaborazione con i Gruppi Giovani.

Per immagini in HD: http://bit.ly/FAIVilla2018

Torna da maggio a settembre 2018 la seconda edizione del festival laboratorio del vivere la villa veneta “FAI un giro in villa” organizzato dalla Presidenza FAI del Veneto in collaborazione con i Gruppi FAI Giovani Regionali.

Sette appuntamenti per far rivivere altrettante ville venete solitamente chiuse al pubblico.

«L’iniziativa – spiega Ines Lanfranchi Thomas, presidente FAI Venetoha l’obiettivo di trasformare le ville in luoghi accoglienti capaci di dialogare non solo con il tessuto urbano nel quale sorgono ma anche con la cultura, il sistema produttivo e l’economia del territorio. Durante le giornate di apertura ogni singola villa ospiterà eventi quali concerti, degustazioni, esposizioni, rappresentazioni teatrali e incontri che consentiranno ai visitatori di vivere questi luoghi attraverso percorsi diversi dalle consuete visite.  Si tratta della prima e unica iniziativa dei Giovani del FAI a livello nazionale, che sottolinea la freschezza, la sinergia, l’impegno e l’affetto dei Gruppi FAI giovani per la loro regione, il Veneto».

L’edizione 2018 di “FAI un giro in villa” prende il via sabato 5 maggio  e domenica 6 maggio a Villa Giusti del Giardino a Padova, a cura del FAI Giovani Padova;  seguono il 20 maggio Villa Mosconi Bertani, ad Arbizzano di Negrar (VR), a cura del FAI Giovani Verona, il 2 giugno ed il 3 giugno Villa Crotta Segato Boranga-Emeri – a Sedico (BL) a cura del FAI Giovani Belluno, il 1 luglio con il  FAI Giovani Vicenza  Villa Piovene da Schio a Castelgomberto (VI) , l’11 agosto con il  FAI Giovani Rovigo  la Tenuta Ca’ Zen a Taglio di Po (RO), il 9 settembre  Villa Lattes a Istrana (TV) a cura del FAI Giovani Treviso e Venezia e, per concludere, il 23 settembre  Villa Correr – Agazzi, a Biverone di San Stino di Livenza (VE), a cura del FAI Giovani Portogruaro.

I Gruppi FAI Giovani del Veneto sono otto e, all’interno delle Delegazioni FAI, coinvolgono ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 35 anni che mettono a disposizione il loro tempo, la loro formazione e la loro professionalità in modo volontario, per realizzare eventi e progetti che diventino momenti di convivialità e di riflessione sulla cultura e sull’ambiente in pieno stile FAI.

La partecipazione all’iniziativa “FAI un giro in villa” è possibile a fronte di un contributo a partire da 5 euro (3 euro per gli iscritti FAI) chiesto dai volontari FAI all’ingresso di ogni villa dove sarà, anche, possibile iscriversi al FAI versando una quota di benvenuto FAI Giovani di 15 euro dai 18 ai 35 anni e possibilità di rinnovo alla stessa quota.

L’edizione 2017 ha visto la partecipazione di 4700 persone (in prevalenza di età compresa tra i 18 e i 35 anni ) con una media di 784 visitatori per sito. È interessante notare che il 43,6% dei partecipanti non conosceva la villa aperta in occasione del festival, il 35,9% la conosceva ma non era mai entrato e solo il 20,5% conosceva il bene e lo aveva già visitato.

«Questi dati – racconta Marco Boscolo, coordinatore FAI Giovani del Veneto – ricavati da un questionario che lo scorso anno abbiamo chiesto di compilare ai partecipanti, dimostrano che il Festival ha una valenza positiva per i territori che lo ospitano in termini di promozione in quanto per circa l’80 percento delle persone il bene aperto in occasione di FAI un giro in villa 2017 era sconosciuto o non ancora visitato.  Si può affermare, quindi, che il festival produce un impatto positivo per i territori che lo ospitano, creando la loro promozione socio-culturale anche grazie al ruolo dei volontari del FAI, che si impegnano a valorizzare lo spirito del luogo, con grande soddisfazione dei visitatori».

Nel 2017 sono stati oltre 50 gli eventi organizzati dai Gruppi FAI Giovani del Veneto.

Per informazioni
veneto@faigiovani.fondoambiente.it
www.fondoambiente.it
FAIungiroinvilla
#FAIungiroinvilla

Condividi