Euganea Film Festival a Baone, Rovolon, Este, Teolo, Abano Terme e Montegrotto Terme.

loro euganea Film festival

Euganea Film Festival 2015
Un’estate di cinema, musica, teatro e natura
dal 2 al 19 luglio | Monselice, Este, Colli Euganei (PD)

Euganea Film Festival a Baone, Rovolon, Este, Teolo, Abano Terme e Montegrotto Terme.

Per immagini in HD: http://bit.ly/euganea2015

Tanti appuntamenti e tante nuove location da scoprire e vivere nella seconda settimana di Euganea Film Festival, il festival itinerante – organizzato da Euganea Movie Movement – dedicato alla settima arte che, da mercoledì 8 a domenica 12 luglio farà tappa a Baone, Rovolon, Este, Teolo, Abano Terme e Montegrotto Terme.

Sarà l’Azienda Agricola Vignale di Cecilia di Baone a ospitare, nella serata di mercoledì 8 luglio, il primo appuntamento settimanale. Le proiezioni prenderanno il via a partire dalle ore 21.30 con il cortometraggio in Concorso Petit homme (Svizzera, 30’), diretto da Jean-Guillaume Sonnier e premiato al Festival del film Locarno. Seguirà il film Barolo Boys. Storia di una rivoluzione di Paolo Casalis e Tiziano Gaia, documentario che traccia la parabola, breve ma intensissima, di un gruppo di produttori delle Langhe che ha cambiato in modo indelebile il mondo del vino.
Possibilità di degustazione di vini dei Colli a cura del GrU.V.E. (Gruppo Vignaioli Euganei) prima delle proiezioni.

Giovedì 9 luglio, il Festival fa tappa a Rovolon. Sarà la Fattoria Frassanelle Papafava a ospitare, a partire dalle ore 21.00, il nuovo appuntamento con Euganea Film Festival. Le proiezioni prenderanno il via alle ore 21.30, con i cortometraggi in Concorso Corso Dante (Italia, 12’) e Father’s Day (Polonia, 31’). A seguire, la regista e produttrice Vittoria Fiumi presenterà al pubblico di Euganea Film Festival Il mondo di Nermina, prezioso docu-film che racconta la storia di una donna scampata al genocidio in Bosnia, una co-produzione italiana, svizzera e tedesca presentata al prestigioso Visions du Réel di Nyon, Svizzera.
Possibilità di degustazione di vini delle aziende di Rovolon prima delle proiezioni.

Venerdì 10 luglio, alle ore 23.00, è prevista al Passo delle Fiorine di Teolo una proiezione speciale sotto le stelle in ricordo di Piero Tortolina. Pellicola protagonista di questa serata-omaggio sarà il capolavoro noir Le catene della colpa (Stati Uniti, 1947, 97’), diretto da Jacques Tourneur e interpretato da icone del cinema come Robert Mitchum, Jane Greer e Kirk Douglas. Punto di riferimento e nume tutelare per un’intera generazione di appassionati, Piero Tortolina, figura eclettica e affascinante, è stato vero e proprio pioniere dei cinema-club, tra i primi ad acquistare pellicole direttamente dagli Stati Uniti creando una delle più importanti collezioni italiane. Pur refrattario alle luci della ribalta, è rimasto figura centrale del mondo dei cine-club nel mezzo di una stagione indimenticabile per il cinema italiano.
Emblematico dell’amore di Tortolina per gli Stati Uniti è proprio Le catene della colpa, uno dei film più rappresentativi del cinema noir americano degli anni Quaranta, ricco di elementi che rappresentano la quintessenza del genere (il passato che ritorna, la dark lady, la predestinazione alla sconfitta). La storia è quella di un detective privato (Robert Mitchum), ritirato in un paesino di provincia, che scopre di non poter sfuggire al proprio passato quando un ex datore di lavoro (Kirk Douglas) e la sua ex amante (Jane Greer), moglie di costui, lo irretiscono in una trappola fatale.
La proiezione di Le catene della colpa sarà preceduta, a partire dalle ore 21.30, dalla proiezione di alcuni cortometraggi in Concorso: Artun, di Guðmundur Arnar Guðmundsson (Islanda, 20’); Russian Roulette, di Ben Aston (Regno Unito, 5’); Myrna the Monster, di Ian Samuels (Stati Uniti, 14’); Big Up, di Julie-Anne Roth (Francia, 20’).
Possibilità di degustazione di vini e prodotti del territorio a cura dell’Azienda Agricola Biologica I Castagnucoli e della ProLoco di Teolo prima delle proiezioni.  La proiezione avverrà su prato in uno dei luoghi più suggestivi e romantici dei Colli Euganei. Gli organizzatori del Festival invitano tutti a munirsi di una coperta.

Sarà l’inedita cornice del Laboratorio Culturale I’M di Abano Terme, spazio ideato e gestito dall’Associazione Culturale Khorakhanè per dare vita a eventi, progetti, iniziative e servizi di tipo culturale e sociale orientati ai diversi soggetti della comunità ad ospitare il programma previsto per sabato 11 luglio, partendo dalle ore 17.30 e proseguendo fino a tarda notte.       
La programmazione prenderà il via con la proiezione del documentario in Concorso I Want to See the Manager (Italia/Germania, 93’), attenta riflessione sul destino di un pianeta che, al termine dell’ennesima crisi finanziaria globale, si ritroverà davanti una geografia economica completamente ribaltata e in cui i concetti di vita e morte saranno rimessi in discussione. Il film, diretto da Hannes Lang, traccia le connessioni dell’ascesa e del declino economico in sette episodi paradigmatici, ambientati in India, Bolivia, Cina, Stati Uniti, Thailandia, Venezuela e, naturalmente, Italia.  
Alle ore 19.00 sarà invece proiettato il documentario in Concorso Diary of a Journey (Polonia, 54’) di Piotr Stasik, un film incentrato sul leggendario fotografo Tadeusz Rolke, famosissimo per le sue foto della Polonia in tempo di guerra e spesso paragonato a Cartier-Bresson, e su un suo viaggio di formazione assieme al quindicenne Michal, studente. Un documentario allegro, intimo e, allo stesso tempo, nostalgico, che parla di fotografia, ma anche di amicizia.   
Alle ore 20.30, spazio alla musica con il live Viaggiando senza ritornello del Luca Ferraris Trio, che proporrà un cantautorato saltellante, ricco di contaminazioni swing e con evidenti richiami alla musica di Renato Carosone. Da Praga a Marrakech, dal Messico al Perù, da Napoli a Padova, i brani di Luca Ferraris descrivono momenti reali cantati in modo lucido, diretto e poetico.   
Dalle ore 21.30, appuntamento con la proiezione di altri lavori facenti parte delle sezioni competitive della 14esima edizione di Euganea Film Festival: i cortometraggi documentari Boulevard’s End (Germania, 15’), di Nora Fingscheidt, e When Mountains and Animals Will Speak, di Mara Trifu (Romania, 18’). A seguire, il film collettivo Striplife – Gaza in a Day (Italia, 64’), raccolta di storie di resistenza quotidiana sullo sfondo della Striscia di Gaza, cantiere a cielo aperto ancora sfigurato dai bombardamenti. A presentare Striplife sarà Nicola Grignani, autore di uno dei segmenti del film.    
La serata si concluderà con un DJ set all’insegna di sonorità afro, caraibiche, reggae e ska curato da DJ Lee Joe.

Sarà Villa Draghi di Montegrotto Terme a ospitare la programmazione di domenica 12 luglio, rinnovando una splendida e proficua sinergia già avviata lo scorso anno.     La programmazione prenderà il via alle ore 17.00 nel Salone della Villa con la proiezione del documentario in Concorso Il segreto (Italia, 89’), diretto dal duo partenopeo di cineasti-writer cyop&kaf e presentato al Torino Film Festival. Il segreto racconta la preparazione della tradizionale festa del cippo di Sant’Antonio pedinando una banda di ragazzini, tutti tra gli 8 e i 13 anni, abitanti dei popolarissimi Quartieri spagnoli, e documentando la raccolta della legna – in competizione con le bande dei quartieri limitrofi – dagli alberi di Natale appena dismessi.
Seguirà, a partire dalle ore 18.00, la proiezione del film Il gesto delle mani di Francesco Clerici (Italia, 77’), presentato nella sezione Forum al Festival di Berlino 2015 dove si è aggiudicato il Premio Fipresci. Il documentario segue il processo di creazione di una delle sculture dell’artista Velasco Vitali, dalla cera al bronzo, presso la Fonderia Artistica Battaglia di Milano, osservando una squadra di esperti artigiani all’opera in una Fonderia centenaria ricorrendo agli stessi passaggi usati nel VI secolo a.C. per realizzare i bronzi di Riace. A seguire, possibilità di degustazione di vini dei Colli a cura del GrU.V.E. (Gruppo Vignaioli Euganei) nel Salone della Villa.
Il programma proseguirà a partire dalle ore 21.30 sulla Terrazza di Villa Draghi con il documentario in Concorso Ninì (Italia, 65’). Presentato in Concorso Internazionale al Trento Film Festival e vincitore della Genziana d’Oro per il Miglior Film di Alpinismo, Ninì racconta, attraverso le immagini in 16mm scoperte nel 2000 dal figlio della protagonista, la storia d’amore nata sul Monte Bianco nell’estate del 1932 tra Gabriele Boccalatte e Ninì Pietrasanta. La proiezione di Ninì sarà preceduta da due cortometraggi documentari in Concorso: Continental Drift (Belgio 6’) di Nayeem Mahbub e Nóż w wozie (Polonia, 11’), di Vita Drygas.

Alle ore 17.00 sarà possibile prendere parte ad un’escursione guidata curata dalla Cooperativa Sociale Terra di Mezzo: “Passeggiando sui colli”, un percorso della durata di due ore circa alla scoperta della flora e della fauna di Montegrotto Terme. Il percorso, che inizia ai piedi del Monte Alto e offre bellissimi scorci panoramici, si conclude con la storia di Villa Draghi e del suo Giardino. La passeggiata ha un costo di 5 euro: per informazioni e prenotazioni, consultare il sito www.coopterradimezzo.com o chiamare il numero 049/9131781.

Anche quest’anno Euganea Film Festival si conferma come rassegna in continua evoluzione, capace di coniugare al suo interno non solo il cinema indipendente ma anche la musica, il teatro, l’arte, l’ambiente. Un progetto pensato per alimentare un turismo culturale, naturalistico e sostenibile, rivolto non solo al territorio, ma pronto a conquistare un pubblico attento alle proposte innovative, curioso, lontano dai circuiti del turismo di massa e che scelga di vivere un’esperienza coinvolgente nei nostri Colli Euganei.

Euganea Film Festival è realizzato con il contributo di Regione del VenetoProvincia di Padova – Rete EventiFondazione AntonvenetaComune di Monselice Assessorato alla CulturaComune di Este Assessorato alla CulturaBanca EticaScuola Internazionale di Comics PadovaThermae Abano Montegrotto e con il patrocinio del Parco Regionale dei Colli Euganei. Hanno collaborato al progetto CineramaJolefilmTenuta ValsanzibioStrada del Vino Colli EuganeiAssociazione Culturale KhorakanèCooperativa Terra di MezzoAntica Trattoria BallottaAzienda Ca’ Lustra – ZanovelloI CastagnucoliCastello del CatajoCantina “La Mincana”GrU.V.EVignale di Cecilia e Azienda Agricola Salvan.      

Per informazioni:   
www.euganeafilmfestival.it
info@euganeafilmfestival.it