Axel Trolese tra i protagonisti di “Primo Movimento”

Mercoledì 1 febbraio alle 9.30, il pianista  appena ventenne Axel Trolese sarà tra i protagonisti di “Primo Movimento”, trasmissione di Rai Radio3 curata da Attilio Fortunato e dedicata alle novità discografiche, classiche e jazz, proposte dal mercato. A presentare agli ascoltatori la  prima incisione  realizzata da Axel Trolese per l’etichetta  Movimento Classical: The late Debussy – Études & epigraphes antiques  sarà la conduttrice  Valentina Lo Surdo.

“Debussy l’ho scelto per diversi motivi” – racconta Axel Trolese – “innanzitutto volevo approfittare del mio periodo di studio a Parigi per arricchirmi sulla musica francese, da sempre una mia passione che, da quando studio al Conservatoire, non solo mi piace di più ma la capisco più nel profondo, e poi mi interessava fare qualcosa che potesse allacciarsi col centenario della Grande Guerra, e nell’ultimo Debussy c’era un tipo di crisi, fisica, psicologica e sociale (di cui parlo nel libretto) che mi affascinava e che sono convinto possa affascinare anche il grande pubblico, se esso fosse disponibile ad aprire il suo cuore a questa musica apparentemente difficile (in effetti, lo è), di cui però l’inestimabile valore viene spesso dimenticato…”

Axel Trolese, “musicista caratterizzato da una ricerca sofisticata, controllo impeccabile delle dinamiche e della timbrica e dotato di una forte individualità interpretativa”, attualmente studia al Conservatorio Nazionale Superiore (CNSMDP) nella classe di Denis Pascal e all’Accademia di Santa Cecilia di Roma con Benedetto Lupo.
Si è diplomato nel 2014 con 10, Lode e Menzione d’Onore presso l’ISSM “Monteverdi” di Cremona con Maurizio Baglini, seguendo allo stesso tempo anche gli insegnamenti di Roberto Prosseda e Alessandra Ammara.
“Axel Trolese possiede tre qualità fondamentali: lucidità, cultura e originalità” – spiega Maurizio Baglini – “è  sicuramente un giovane di cui sentiremo parlare”.

Info e materiali su Axel Trolese
www.axeltrolese.com