Al via la sesta edizione di Detour. Festival del Cinema di Viaggio

Per immagini in HD: http://bit.ly/Detour2017

La sesta edizione di Detour. Festival del Cinema di Viaggio si terrà a Padova dal 4 all’8 ottobre 2017. Il Festival, organizzato dall’associazione culturale Cinerama, diretto dal regista Marco Segato e presieduto dal produttore Francesco Bonsembiante, si propone come luogo di incontro e confronto sul tema del viaggio, con una serie di film inediti, eventi speciali, laboratori, spettacoli e incontri con gli autori.

Detour è realizzato con il contributo del Comune di Padova e di Padova Convention & Visitors Bureau (Consorzio DMO Padova) e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Si ringrazia per il sostegno Cassa di Risparmio del Veneto. Sponsor del progetto sono AcegasApsAmga, Montura e PittaRosso. Il Festival si avvale del patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione del Veneto, della Provincia di Padova, del Comune di Padova e dell’Università degli Studi di Padova.

Gianni Amelio, ospite speciale della sesta edizione di Detour

Ospite speciale della sesta edizione di Detour. Festival del Cinema di Viaggio sarà Gianni Amelio, maestro del cinema italiano dei giorni nostri, autore di capolavori come Il ladro di bambini, Lamerica, Così ridevano e Le chiavi di casa. Amelio riceverà il premio Padova incontra il cinema per l’insieme della sua opera. Il Premio, che accompagna Detour fin dalla prima edizione, vuole omaggiare un regista che ha fatto del viaggio un elemento cardine della propria produzione – un cinema che, soprattutto nei (tanti) capolavori, è costruito su viaggi fisici e materiali che sovente si fanno morali, quasi astratti.

Cuore del Festival è il Concorso Internazionale, che vedrà sei film contendersi i tre premi ufficiali del Festival: il Premio al Miglior film, il Premio Speciale della Giuria e infine il Premio del Pubblico, assegnato dal pubblico di Detour che sarà chiamato a votare i film in Concorso.

A giudicare i film del Concorso Internazionale sarà una Giuria giovane e qualificata, composta da Marco Danieli, Andrea De Sica e Valentina Lodovini. Danieli e De Sica sono due giovani registi italiani: il primo è stato premiato con il David di Donatello come Miglior regista emergente per il film La ragazza del mondo, presentato nel 2016 alla Mostra del Cinema di Venezia; il secondo ha recentemente ricevuto il Nastro d’argento al miglior regista emergente per il primo lungometraggio di finzione, I figli della notte. Valentina Lodovini, nata in Umbria ma toscana d’adozione, è invece una giovane attrice, conosciuta al grande pubblico per Benvenuti al Sud di Luca Miniero (con il quale ha vinto il David di Donatello) e per film come Fortapàsc di Marco Risi, Generazione 1000 euro di Massimo Venier e La giusta distanza di Carlo Mazzacurati.

Vitaliano Trevisan, protagonista dell’evento di apertura

Evento di apertura della sesta edizione di Detour. Festival del Cinema di Viaggio sarà l’anteprima assoluta de Il ponte (mercoledì 4 ottobre, ore 21.30, cinema PortoAstra), un reading-concerto in compagnia di Vitaliano Trevisan, scrittore, autore e drammaturgo, e del contrabbassista Daniele Roccato. Il ponte, ispirato all’omonimo romanzo dello stesso Trevisan, è uno spettacolo di spietata crudezza che racconta lo sbriciolamento di un paese senza morale, senza bellezza, senza più tradizione. L’evento è realizzato in collaborazione con il Centro d’Arte degli studenti dell’Università di Padova.

La cerimonia di chiusura avrà invece luogo sabato 7 ottobre al Teatro Verdi, in pieno centro città. Il programma della serata prevede la cerimonia di premiazione, durante la quale verrà annunciato il film vincitore della sesta edizione di Detour, ma anche un omaggio a Gianni Amelio, ospite speciale del Festival, che riceverà il premio Padova incontra il cinema per l’insieme della sua opera. Al termine delle cerimonie, il teatro Verdi si trasformerà in via eccezionale in cinema per accogliere un grande evento speciale: la proiezione, musicata dal vivo, della commedia Maschere di celluloide. Il film, girato nel 1928 da King Vidor, costituisce uno dei vertici della commedia brillante americana degli anni Venti ed è una parodia comica, lucida e disincantata della Hollywood di allora, interpretata da una straordinaria Marion Davies affiancata da una parata di celebrità d’epoca (tra cui Charlie Chaplin, Norma Talmadge e Douglas Fairbanks) nella parte di loro stesse. Il film verrà musicato dalla Zerorchestra sotto la direzione di Günter Buchwald, uno dei massimi esperti internazionali della sonorizzazione per film muti, autore anche della partitura.

Un fitto numero di proiezioni speciali arricchisce il programma del Festival: tra queste, segnaliamo l’anteprima di Nico, 1988 (giovedì 5 ottobre, 21.30, cinema PortoAstra), che verrà presentato al pubblico dalla regista Susanna Nicchiarelli. Il film, vincitore del Premio Orizzonti per il Miglior Film alla 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, racconta gli ultimi tour di Nico (cantante dei Velvet Underground e iconica musa di Warhol) degli anni Ottanta, anni in cui la “sacerdotessa delle tenebre” si è liberata del peso della sua bellezza e inizia a ricostruire un rapporto con il figlio. Nico, 1988 uscirà nelle sale italiane il 12 ottobre, distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.

Una seconda sezione, Viaggio in Italia, si concentrerà sul cinema italiano dedicato al tema del viaggio declinato in tutte le sue molteplici sfaccettature. Tutti i film che compongono la sezione verranno presentati in sala dai rispettivi autori. Questi i titoli: Cinema Grattacielo, di Marco Bertozzi; I’m in Love With My Car, di Michele Mellara e Alessandro Rossi; Moo Ya, di Filippo Ticozzi; Per un figlio, di Suranga Deshapriya Katugampala; Sagre balere, di Alessandro Stevanon. Una Giuria composta da una selezione di studenti del Master in Sceneggiatura Carlo Mazzacurati (a.a. 2017/2018) indicherà il miglior film della selezione, che riceverà il Premio Viaggio in Italia.

Luca Mercalli ospite al Detour

Luca Mercalli ospite al Detour

Nella giornata di giovedì 5 ottobre, il programma di Detour prevede due momenti speciali, fortemente legati a un tema urgente come quello della sostenibilità e della necessità di una corretta gestione delle risorse – tematiche care ad AcegasApsAmga, sponsor ormai storico del Festival, il cui supporto ha reso possibili entrambi gli eventi. Alle ore 11, presso il Palazzo della Ragione, Luca Mercalli, meteorologo e divulgatore scientifico, incontrerà la città per parlare di inquinamento e cambiamento climatico – le cause, gli effetti, ciò che ognuno di noi è chiamato a fare per rallentarlo. L’incontro è organizzato in collaborazione con Fiera delle Parole. Alle ore 17.45, presso il cinema PortoAstra, verrà invece proiettato il documentario A Plastic Ocean, film dedicato al fenomeno della plastica che inquina gli oceani e al racconto degli studi scientifici portati avanti da numerosi ricercatori provenienti da tutto il mondo.

È prevista per la mattinata di venerdì la tavola rotonda “Il cinema in Veneto e la promozione del territorio” (venerdì 6 ottobre, ore 11, cinema PortoAstra), una riflessione sullo stato di salute del cinema di casa nostra e sulla possibilità del prodotto cinematografico di diventare volàno per lo sviluppo locale. In compagnia di Flavio Rodeghiero (Consorzio DMO Padova), Francesco Bonsembiante (Jolefilm), Luca Ferrario (Trentino Film Commission) e Marco Segato (Detour. Festival del Cinema di Viaggio); l’incontro sarà moderato da Alessandro Russello (Corriere del Veneto). L’evento è promosso da Veneto Film Network e realizzato in collaborazione con Padova Convention & Visitors Bureau (Consorzio DMO Padova).

Lunedì 2 ottobre alle ore 20.30 il cinema MultiAstra ospiterà un’anteprima di Detour: il regista padovano Andrea Segre introdurrà la première italiana del suo ultimo documentario Ibi, accolto dal favore di critica e pubblico all’ultimo Festival del film Locarno. Ibi è una fotografa, regista e immigrata clandestina; il film narra la drammatica vicenda di questa donna e madre africana che ha deciso di cambiare vita, di lasciare i tre figli che vivono nel Benin e di trasferirsi in Italia in cerca di un’esistenza migliore.

Nel pomeriggio, il cinema Multiastra ospiterà invece alcune proiezioni legate a FuoriRotta, un progetto di azione culturale ideato da Andrea Segre, Simone Falso e Matteo Calore e sostenuto da Montura e Internazionale. I lavori in programma sono Postini di guerra di Domenico Centrone, Alessio Gonnella e Simone Vacca; Mingong, di Davide Crudetti; Rosadeiventi, di Alessandra Cappelletti e Alice Zecchinelli. Ogni film verrà presentato al pubblico dai rispettivi autori.

Due laboratori “speciali”, realizzati in collaborazione con PittaRosso, nuovo sponsor di Detour, impreziosiscono il programma:

  • domenica 1 ottobre, ore 10.30: Crea il tuo mostro! – In compagnia dell’animatrice Francesca Ferrario, un laboratorio dove creare terribili mostri colorati con plastilina, stuzzicadenti, coltelli di plastica e macchine per fare la pasta. Un laboratorio per bambini aperto anche agli adulti, curato da Scuola Internazionale di Comics – Padova.
  • domenica 8 ottobre, ore 10.30: Scarpa, dove sei? – Incontro e laboratorio, curato da David Tolin e dalla Libreria per ragazzi Pel di Carota per bambini dai 4 agli 8 anni, aperto anche agli adulti, attorno al divertentissimo silent book di Tomi Ungerer.

Entrambi i laboratori avranno luogo nel punto vendita PittaRosso di via Fraccalanza (Parco Commerciale “Padova Est”). Per informazioni e prenotazioni, contattare il 339 6197912.

La Libreria per ragazzi Pel di Carota sarà anche il punto di partenza de Di fantasmi per Padova, una passeggiata tra i portici e i palazzi alla ricerca di personaggi della storia di Padova e del fantasma di Canterville. Un laboratorio itinerante a cura di Gianfranco Maritan, organizzato in collaborazione con PittaRosso. La passeggiata partirà dalla Specola alle ore 18 di giovedì 5 ottobre.

Il programma del Festival prevede infine due eventi speciali, realizzati in collaborazione con Fiera delle Parole. Due grandi registi si confronteranno con la città in due incontri aperti al pubblico: il padovano Claudio Cupellini, regista per il cinema (Lezioni di cioccolato, Alaska, Una vita tranquilla) e per la televisione (Gomorra – La serie), racconterà il proprio percorso artistico e il forte legame con la città di Padova (giovedì 5 ottobre, ore 19, Aula Magna del Palazzo del Bo); Gianni Amelio condurrà invece una lezione tra letteratura e cinema, raccontando il proprio percorso artistico e presentando i suoi lavori più recenti, dal romanzo d’esordio Politeama, uscito nel 2016, al film di recente uscita La tenerezza (sabato 7 ottobre, ore 16, Palazzo della Ragione).

Detour. Festival del Cinema di Viaggio
info@detourfilmfestival.com
www.detourfilmfestival.com

 

Per immagini in HD: http://bit.ly/Detour2017

Condividi