Leonora Armellini debutta in Corea

Leonora Armellini debutta in Corea venerdì 23 ottobre 2015, ore 19.30

La giovane pianista padovana Leonora Armellini atterra per la prima volta in terra coreana e, venerdì 23 ottobre 2015, ore 19.30 (ora locale), nella Tongyeong Concert Hall, sarà ospite al Music Tongyeong International Festival Foundation.

Leonora Armellini@Irene Fanizza

Leonora Armellini@Irene Fanizza

Il Music Tongyeong International Festival (TIMF), fondato nel 2002, è considerato uno dei più importanti eventi musicali in Corea.

In programma tre sonate di Domenico Scarlatti (1685- 1757), la Sonata-Fantasy n. 2 op.  19 di Alexander Scriabin (1872-1915), Apres une lecture de Dante (Fantasia quasi Sonata) di Franz Liszt (1811-1886), e al termine quattro pagine dell’amato Chopin (1810-1849): lo Scherzo no. 2 op. 31, Souvenir de Paganini, Barcarolle op. 60, Ballade no. 4 op. 52.

Per i tamburini

Venerdì 23 ottobre 2015, ore 19.30

Tongyeong Concert Hall. Recital pianistico di Leonora Armellini per il Music Tongyeong International Festival Foundation. In programma musiche di Domenico Scarlatti, Alexander Scriabin, Franz Liszt, Friedrich Chopin

Programma completo

Domenico Scarlatti (1685- 1757)
Tre Sonate

Alexander Scriabin (1872-1915)
Sonata-Fantasy n. 2 op.  19 (Andante, Presto)

Franz Liszt (1811-1886)
Apres une lecture de Dante (Fantasia quasi Sonata)

Friedrich Chopin (1810-1849)
Scherzo no. 2 op. 31
Souvenir de Paganini
Barcarolle op. 60
Ballade no. 4 op. 52

Inizio concerto: ore 19.30; info: tel: 055-650-0471-3; web: https://goo.gl/

Biografia sintetica
Leonora Armellini, Vincitrice del “Premio Janina Nawrocka” per la “straordinaria musicalità e la bellezza del suono” al Concorso Pianistico Internazionale “F. Chopin” di Varsavia (2010), nata a Padova nel 1992, si è diplomata col massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore al Conservatorio all’età di soli 12 sotto la guida di Laura Palmieri.
A 12 anni Leonora Armellini si è diplomata in pianoforte con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. A 13 ha vinto il “Premio Venezia” e ha iniziato a dare concerti. Oggi ha 21 anni e nel frattempo non ha mai smesso di perfezionarsi, di frequentare masterclass, di spaziare i suoi orizzonti musicali e soprattutto riesce a fare appassionare i suoi coetanei  alla musica classica.  Ha conquistato l’Ariston lo scorso anno ospite da Fazio  a Sanremo proponendo  lo “Studio Op. 10 n. 3 di Chopin” . Da citare il suo impegno editoriale, a fianco di Matteo Rampin, nella stesura a 4 mani del libro di divulgazione musicale “Mozart era un figo, Bach ancora di più, edito da SALANI (2014), giunto in pochi mesi alla seconda edizione.