Il ratto dal serraglio di Mozart inaugura la XXI edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico

Settimane Musicali al Teatro Olimpico
XXI edizione
Vicenza, 20 maggio / 10 giugno 2012
“Ambasciatori di note. Terza tappa: Vienna”

 

Un viaggio musicale nel cuore dell’Europa: Il ratto dal serraglio di Mozart inaugura la XXI edizione delle  Settimane Musicali al Teatro Olimpico

Domenica 20 maggio 2012, l’opera del genio salisburghese andrà in scena a Vicenza in una versione inedita

Antonio Petris

Prende il via la XXI edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza. Il Festival, al quale è stato conferito il XXXI Premio “Franco Abbiati” come migliore iniziativa, sarà dedicato quest’anno alla città di Vienna. Si completa così il progetto artistico pluriennale, intitolato “Ambasciatori di note”, che ha toccato alcune delle più importanti capitali europee della musica del Settecento (Parigi e Praga).

Si inizia con una prima assoluta. Domenica 20 maggio 2012, ore 18.00, la splendida cornice del Teatro Olimpico di Vicenza ospiterà il Singspiel di Wolfgang Amadé Mozart intitolato Il ratto dal serraglio (titolo originale Die Entführung aus dem Serail), in una versione mai allestita prima.

L’opera, piena di gioia e di vitalità, unite ad una certa volontà di “stupire” e di conquistare il pubblico, fu composta da Mozart dopo il suo trasferimento da Salisburgo a Vienna e fu rappresentata per la prima volta il 16 luglio 1782 al Burgtheater, il teatro di corte della capitale austriaca. La versione che andrà in scena al teatro vicentino sarà quella in italiano – l’originale è in tedesco – preparata nel 1838 per il Teatro alla Scala da Pietro Lichtenthal, non venne eseguita, né all’epoca né in tempi moderni, ed è oggi conservata in manoscritto presso la Biblioteca del Conservatorio di Milano. Amico di Carl Thomas Mozart, uno dei figli del celebre salisburghese, Pietro Lichtenthal visse a Milano nella prima metà dell’Ottocento e si impegnò a far conoscere in Italia la musica di Mozart, allora quasi del tutto ignota, promuovendo concerti e organizzando serate d’opera al Teatro alla Scala.

Giovanni Battista Rigon

La direzione dell’opera sarà affidata a Giovanni Battista Rigon, direttore artistico delle Settimane Musicali  reduce dai prestigiosi debutti al Teatro San Carlo di Napoli, alla Fenice di Venezia e, con La Gazza ladra di Rossini, al Teatro Filarmonico di Verona. Il Maestro Rigon guiderà l’Orchestra del Teatro Olimpico, ente co-produttore delle Settimane Musicali, da più di vent’anni espressione sinfonica vicentina. L’ensemble, che annovera nel suo organico musicisti veneti e giovani diplomati dei Conservatori della nostra Regione, vanta un curriculum di tutto rispetto: 22 Stagioni Artistiche, oltre 500 Concerti in Italia e all’estero, presentando al pubblico 24 Opere Prime e numerose incisioni discografiche. Da gennaio 2012 direttore artistico dell’Orchestra è Massimiliano Frani, pianista e compositore.

L’opera mozartiana vedrà anche la partecipazione del coro I Polifonici Vicentini, istruito da Pierluigi Comparin; maestro al fortepiano sarà Alberto Boischio. La mise en espace sarà di Antonio Petris, apprezzato regista, autore nel 2011 della messa in scena di Ser Marcantonio di S. Pavesi al Festival Rossini in Wildbad, delle Nozze di Figaro a Castiglion del Lago e, nel 2012, del Barbiere di Siviglia ad Amsterdam. I costumi saranno affidati a Marco Nateri.

Francesco Marsiglia

Salirà sul palco un cast di giovani cantanti emergenti nel panorama lirico nazionale e internazionale. La parte di Osmino sarà interpretata da Filippo Morace, basso napoletano, vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, come  il “Castellina in Chianti-Rocca delle Macie” e il concorso “A. Belli” di Spoleto. Belmonte sarà interpretato dal tenore Francesco Marsiglia. Diplomatosi al Conservatorio di Musica di Salerno sotto la guida di Giuliana Valente, con il massimo dei voti, Marsiglia si è perfezionato con cantanti del calibro di L. Pavarotti, R. Bruson, R. Kabaivanska. A Sandra Pastrana, giovane soprano spagnolo, vincitrice di numerosi concorsi internazionali tra i quali il “Manuel Ausensi” a Barcellona, il “Francisco Viñas” e  l’“Ottavio Ziino” a Roma, sarà affidata la parte di Costanza. Gabriele Sagona sarà Selim; il tenore Carlos Natale sarà Pedrillo e il soprano Tatiana Aguiar interpreterà Bionda.

Repliche dell’opera sono previste lunedì 21 maggio e mercoledì 23 maggio, ore 20.00, al Teatro Olimpico. La replica di mercoledì 23 maggio sarà preceduta, alle ore 18.00, presso l’Odeo del Teatro Olimpico, da una conversazione dal titolo “Un ratto all’italiana”, che vedrà la partecipazione del musicologo Marco Beghelli e di Gianni Tangucci, tra i maggiori esperti di teatro musicale in Italia.

Sandra Pastrana

Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico fanno parte del grande circuito europeo di festival associati all’EFA, European Festival Association, tra cui BBC Proms, Lucerne Festival, Berliner Festspiele, Züercher Festspiele, Prague Spring Festival e – in Italia – ROF di Pesaro, Ravenna Festival, Merano e Stresa Festival, MiTo Settembre Musica.

Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico si avvalgono del patrocinio e del contributo della Regione del Veneto, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Dipartimento dello Spettacolo), del Comune di Vicenza (Assessorato alla Cultura) e della Provincia di Vicenza.  Sono inoltre sostenute da Fondazione Cariverona, Fondazione Roi, Banca Popolare di Vicenza, Intesa Sanpaolo, Veneto Banca, Banca Mediolanum, Enel, TDE Macno, San Marco Informatica, Zeta Farmaceutici – Marco Viti, Paolo Marzotto e Palazzetto Bru Zane.

L’Orchestra del Teatro Olimpico realizza le produzioni 2012 al Teatro Olimpico in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza, con il contributo di Regione del Veneto, MIBAC e Fondazione Cariverona come sostenitori istituzionali, con il contributo di Vicenza Calcio, Il Giornale di Vicenza per la cultura come partner, Ac Hotel Vicenza, Burgo Group, Develon, Fitt Group, come sponsor e Corriere del Veneto e TVA Vicenza come media partner.

Per ulteriori informazioni e immagini:
www.olimpico.vicenza.it  e  info@olimpico.vicenza.it

Biglietti
Biglietteria del Teatro Comunale di Vicenza (Viale Mazzini 39 – tel. 0444.324442), on-line www.tcvi.it. e  agli sportelli della Banca Popolare di Vicenza.
I biglietti sono disponibili, se non esauriti, anche la sera dello spettacolo, al botteghino del Teatro Olimpico, 2 ore prima dell’inizio.
Il prezzo unico dei biglietti per l’Opera è di 50 euro, diritto di prevendita escluso.
I prezzi dei biglietti dei Concerti partono da 10 euro (ridotto convenzionati e under 25) fino a 20 euro (intero), diritto di prevendita escluso.

Abbonamenti
Biglietteria del Teatro Comunale di Vicenza (Viale Mazzini 39 – tel. 0444.324442).
I prezzi degli abbonamenti sono: intero solo concerti, 103,50 euro,
ridotti (convenzionati, under 25, over 60), 63 euro.