Il Duo Seraphim chiude l’Opificium Musicae del COP

Con il concerto di domenica 24 marzo, alle 17.30 la rassegna del Centro Organistico Paodvano, che ha visto il tutto esaurito nei primi tre appuntamenti,  conclude il ciclo di Opificium MusicaeLa fabbrica della musica nella Chiesa di S. Antonio Abate in via Savonarola, 176 a Padova, il Duo Seraphim.

L’affermato ensemble è formato da Stefano Molardi all’organo,  concertista internazionale, vincitore di importanti concorsi organistici, musicologo, docente presso il Conservatorio di Lugano e Gian Andrea Guerra al violino, esperto di prassi storicamente informata, suona stabilmente in importanti ensemble cameristici.

Il Duo Seraphim esegue Bach alla Chiesa di Sant’Antonio Abate

Il programma, interamente strutturato intorno alla figura di J. S. Bach, alternerà brani organistici a brani per violino ed organo. La perfezione contrappuntistica e la straordinaria creatività di Bach ci trasporteranno fra momenti meditativi, accorati canti spiegati, spunti contrappuntistici e dialoghi intricati e misteriosi.  

La “fabbrica della musica” ci farà entrare dentro la composizione ed i Maestri Molardi e Guerra ci faranno comprendere come i colori dell’organo si possono fondere con le sonorità del violino in un prodigioso amalgama.

La rassegna del Centro Organistico Padovano

La rassegna è organizzata dal Centro Organistico Padovano e realizzata con il Patrocinio del Comune  di Padova ed il contributo  dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e la collaborazione di Asolo Musica nell’ambito del progetto Cantantibus Organis, Circuito Organistico Regionale, si svolgerà come di consueto di domenica con inizio alle ore 17.30 ad ingresso libero e gratuito. Si ringrazia il Collegio “Don N. Mazza” per la collaborazione ed il patrocinio.

Con la collaborazione del Liceo musicale “C. Marchesi” ed il Conservatorio “C. Pollini” di Padova.

“Opificium musicae – la fabbrica della musica”
Chiesa di S. Antonio Abate – Via Savonarola, 176 Padova
Per informazioni: tel. 347 7109725.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.