OPV senza barriere: musica per tutti in un auditorium senza poltrone

“OPV senza barriere”:
musica per tutti in un auditorium senza poltrone
in occasione della Maratona di Padova 2018

I campioni paralimpici Marta Nocent e Francesco Bettella
testimonial d’eccezione

 

Sabato 21 aprile 2018 – ore 17.30
Padova, Auditorium del Centro Congressi “A. Luciani”

ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO
MARCO ANGIUS, direttore

Rossini, Ouverture da La Cenerentola
Beethoven, Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92

Rossini e Beethoven in un auditorium senza poltrone, capace di favorire la partecipazione di tutti, anche di persone con disabilità motoria, ad un concerto sinfonico.

È la proposta che l’Orchestra di Padova e del Veneto ha messo a punto in occasione della Maratona di Padova 2018. Sabato 21 aprile alle 17.30 all’Auditorium del Centro Congressi “Albino Luciani” di Padova, l’Orchestra della città guidata dal Direttore musicale e artistico.

M° Marco Angius proporrà due capolavori quali l’Ouverture dall’opera La Cenerentola di Gioachino Rossini e la Sinfonia n. 7 di Ludwig van Beethoven in un inedito “concerto inclusivo”.

Il progetto nasce dalla convinzione che la partecipazione di tutti a eventi culturali e artistici sia fondamentale per la crescita delle persone e per la costruzione di una società che voglia considerarsi inclusiva.

«Gli spazi nei quali l’OPV si esibisce abitualmente, come l’Auditorium Pollini o il Teatro Verdi di Padova – commenta Paolo Giaretta, Vicepresidente della Fondazione OPV  – ammettono la partecipazione di al più 2 persone con disabilità motoria a fronte di 600 o 700 posti disponibili: stiamo parlando dello 0,3% – 0,4% della capienza totale. Con il “concerto inclusivo” collegato alla Maratona di Padova abbiamo voluto sottolineare la necessità di ripensare i luoghi della cultura per fare in modo che la musica classica, e più in generale lo spettacolo dal vivo, possano davvero essere patrimonio di tutti: il 21 aprile avremo a disposizione circa 200 posti, il 25% dei quali potrà essere occupato da persone in carrozzina».

Prosegue Marco Angius, Direttore musicale e artistico dell’OPV «Con il concerto del 21 aprile vogliamo tentare di dare una risposta ad una domanda sempre più attuale e urgente: qual è il ruolo di un musicista nella società di oggi? E, di conseguenza, quale dev’essere il ruolo di un’orchestra? Di recente, parlando della produzione contemporanea, ho dichiarato: “Non si può fare musica con la musica”. Allo stesso modo penso non si possa fare cultura con la cultura e arte con l’arte: dialogare e interagire con le sfere del Sociale, dello Sport, dell’Ambiente ecc. è oggi prioritario per noi».

Il messaggio sotteso al “concerto inclusivo” lanciato dall’OPV è stato accolto e condiviso da un’ampia rete di partner e sostenitori: Comune di Padova, Università degli Studi di Padova, Assindustria Sport, Promex, Fondazione Antonveneta, Invictus – Officina del movimento, Comitato Italiano Paralimpico – Regione Veneto, ai quali si sono aggiunti due testimonial d’eccezione come i campioni paralimpici padovani Marta Nocent (scherma) e Francesco Bettella (nuoto).

Simbolico il biglietto di ingresso, proposto al costo di 1€.

SEDE
Auditorium del Centro Congressi “A. Luciani”, Padova – Via Forcellini, 170/A.

BIGLIETTERIA
Biglietto unico € 1 (al più due biglietti per persona)
Posti numerati con prenotazione obbligatoria ai recapiti
Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto, T. 049 656848 E. info@opvorchestra.it
Invictus – Officina del Movimento, T. 049 9861800 E. info@invictus-padova.it

I biglietti prenotati dovranno essere ritirati presentando l’e-mail di conferma ricevuta dagli uffici OPV sabato 21 aprile all’ingresso dell’Auditorium entro e non oltre le ore 17.15.

L’accesso in auditorium sarà possibile dalle ore 16.30.

Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto
049 656848
info@opvorchestra.it
www.opvorchestra.it
facebook.com/opvorchestra

Condividi