Roberto Tombesi. Suoni dal Mondo al Mac di Teolo

Prosegue, fino al 27 febbraio 2022, al Museo di Arte Contemporanea (MAC) Dino Formaggio, all’interno del Palazzetto dei Vicari, a Teolo (PD) la splendida mostra di strumenti musicali intitolata Suoni dal Mondo dove si potranno ammirare gli esemplari più rari e particolari raccolti con passione e pazienza dal musicista ed etnomusicologo veneto Roberto Tombesi, tra i fondatori dell’ensemble Calicanto, che festeggia i quarant’anni di attività.

Suoni dal mondo. La raccolta degli strumenti musicali di Roberto Tombesi

La raccolta di strumenti musicali nasce quasi inconsapevolmente all’inizio degli anni ’80 in coincidenza con la decisione di Roberto Tombesi e del gruppo musicale Calicanto di dedicarsi alla ricerca e alla rivitalizzazione della musica e della cultura materiale dei territori veneti e nord adriatici.

Successivamente, con la frequentazione dei maestri Roberto Leydi e Febo Guizzi al Dams di Bologna, si sviluppa l’esigenza di approfondire lo studio anche di strumenti musicali di altre culture, in quegli anni ancora poco conosciute sotto questo profilo, che porta il gruppo ad occuparsi di musica da un’angolazione dal forte carattere antropologico.

Roberto Tombesi, Suoni dal Mondo

La raccolta di Roberto Tombesi, oltre 250 strumenti e oggetti sonori

Con il passare degli anni la ricerca e la passione hanno portato a mettere insieme una cospicua raccolta, conta oltre 250 strumenti musicali e oggetti sonori di varie parti del mondo che, pur non avendo particolari obiettivi di classificazione filologica, testimonia un singolare percorso di conoscenza e divulgazione che ha connotato gran parte dell’intenso e articolato lavoro compiuto da Calicanto in questi 40 anni di attività.

Roberto Tombesi

È uno dei protagonisti della musica etnica italiana. Architetto, etnomusicologo, insegnante, nel 1981 ha fondato col fratello Giancarlo lo storico ensemble Calicanto contribuendo a livello internazionale a diffondere e rivitalizzare la musica di tradizione e di ispirazione veneta e nord adriatica. Ideatore, promotore e direttore artistico di innumerevoli progetti ed eventi culturali, ha pubblicato numerosi cd e libri ed è stato invitato nei più importanti festival, tra cui lo Smithsonian Folk Festival di Washington (dedicato alla Via della Seta), diretto da Yo-Yo Ma.

Calicanto, uno dei gruppi di punta del folk-revival italiano

Il gruppo dei CALICANTO, uno dei gruppi musicali di punta del movimento italiano di folk-revival, nasce nell’autunno del 1981 con l’attenzione rivolta agli studi etnomusicali sul territorio veneto, a quel tempo estremamente rari. La ricerca sul campo da parte di Roberto Tombesi, cui si unisce, nella metà degli anni ottanta, il contributo dei ricercatori Marina Dalla Valle e Guglielmo Pinna e le prime ricostruzioni di strumenti, tra i quali la piva (antica cornamusa veneto-emiliana) da parte di Massimo Fumagalli. Il loro primo LP esce nel 1983 e si intitola De là dell’acqua.

Roberto Tombesi, Suoni dal Mondo

All’interno del MAC quadri e sculture di artisti contemporanei

All’interno del MAC si potranno ammirare quadri e sculture di artisti contemporanei che fanno parte della collezione che il prof. Dino Formaggio, ha donato al Comune di Teolo realizzando il prestigioso sito culturale nel borgo all’interno dei Colli Euganei. Tra le opere quelle di artisti contemporanei come Aligi Sassu, Renato Birolli, Fiorenzo Tomea, Italo Valenti, Antonio Morato Tono Zancanaro, Carmelo Cappello, Tito Gasparini.

Tra gli strumenti della collezione Tombesi si potranno ammirare anche alcuni pezzi storici prestati dalla Banda Musicale di Teolo.

L’esposizione, si potrà visitare fino al 27 febbraio.

SUONI DAL MONDO
MAC Dino Formaggio
Palazzetto dei Vicari
Via Molare 1 Teolo (Pd)

Mostra di strumenti musicali
dalla raccolta di Roberto Tombesi
per i 40 anni di Calicanto (1981 -2021)

11 dicembre 2021 – 27 febbraio 2022
Sabato e domenica ore 9-12 e 15-18
Info cell: 335 7486097
Ingresso libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.