Weekend padovano d’apertura per l’Euganea Festival 2014

Euganea Festival 2014
Un’estate di cinema, musica, teatro e natura

Il weekend padovano d’apertura: 27 e 28 giugno fra Cinema Lux e Bastione Alicorno

Da Padova ai Colli Euganei, dal cinema, alla musica, al teatro per arrivare alla poesia, Euganea Festival ci conduce attraverso prati, ville e castelli, tutti luoghi unici dove condividere momenti di socialità e di cultura illuminati dalla luna e dalle stelle.

L’Euganea Film Festival per la prima volta inaugura la sua rassegna partendo da Padova.  Il 27 giugno dalle ore 20.30 le porte del Bastione Alicorno si aprono con una degustazione di vini dei Colli Euganei a cura del GrU.V.E. e con la consegna del Premio “Banca Etica – Nuove Economie” al film Bring the Sun Home di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini. Questo premio assegnato in collaborazione con Banca Etica è stato assegnato a quell’opera che ha affrontato con più serietà e credibilità soggetti legati alle nuove economie, alle pratiche d’impresa virtuose e più in generale alla legalità in ambito sociale ed economico. Il film vincitore racconta della storia di alcune donne che dal Sud America partono per l’India dove impareranno a istallare pannelli solari per portare l’energia nei propri paesi. Alla premiazione sarà presente uno dei due autori del documentario. Il film sarà preceduto dalla proiezione del corto Chi ha lottato con l’angelo resta fosforescente di Riccardo Giacconi, un documentario in concorso dedicato alla poetessa Maria Luisa Spaziani.

Le proiezioni pomeridiane di sabato 28 giugno che si terranno al Cinema  Lux a partire dalle ore 15.30 sono incentrate su temi sociali e ambientali, dalla crisi lavorativa, al riciclaggio, all’importanza dello sviluppo di una coscienza ambientalista.  Si inizia con Work in progress di Simona Risi, un documentario che racconta in parallelo di due storie legate alla crisi economica e alla chiusura delle fabbriche nel nostro paese. Alle 16.30 sarò il momento di Hometown Mutonia documentario realizzato dal collettivo ZimmerFrei che racconta di Mutonia, una comunità fondata nel 1990 a Sant’Arcangelo di Romagna che suggerisce proposte originali di sostenibilità e creatività, legate anche al recupero dei rifiuti urbani. Alle 18.00 si proietterà il documentario Ultima chiamata di Enrico Cerasuolo che narra l’ascesa, la caduta e la rinascita di The Limits to Growth, uno dei libri ambientalista più controversi di sempre.

Le giornate padovane si concluderanno con tre film della sezione Cinemambulante che saranno proiettati al Bastione Alicorno a partire dalle 21.30. Il primo documentario è realizzato da Silvia Giosmin che sarà presente alla proiezione insieme al protagonista di Nessuno mi piange. Giuliano è un detenuto del  carcere di Padova che attraverso il lavoro di Silvia ci porta la sua testimonianza di una reclusione che dura da 18 anni senza legami fisici o affettivi con il mondo al di fuori del carcere.

A seguire sarà la volta di Matteo Lena, anch’esso presente in sala, e del suo Waste Africa una fiaba crudele che racconta di un piccolo principe senza padre e abbandonato dalla madre che dovrà lottare per ridare alla sua Terra, ora ricoperta di rifiuti, prosperità e futuro.

La crisi greca sarà narrata da una prospettiva differente alle 22.30 nel film documentario

Little Land di Nikos Dayandas in cui il protagonista per sfuggire alla disoccupazione che attanaglia la capitale finirà nella remota isoletta di Ikaria dove scoprirà una società con una cultura unica di autonomia e cooperazione, dove non solo le persone vivono meglio ma anche più a lungo.

Per informazioni e approfondimenti
www.euganeafilmfestival.it
info@euganeafilmfestival.it