Trasferta tedesca per OPV e Claudio Desderi

Desderi OPV banner

L’Orchestra di Padova e del Veneto invitata al prestigioso Festival Internazionale “Kissinger Sommer” di Bad Kissingen, in Germania, che festeggia quest’anno la 30a edizione. Sul podio, mercoledì 13 luglio, il maestro Claudio Desderi dirige un giovane quartetto vocale in un programma operistico tutto italiano.

L’Orchestra di Padova e del Veneto vola in Germania, a Bad Kissingen, dove mercoledì 13 luglio sarà protagonista al Kurtheater di un Galà lirico tutto italiano, commissionato dal “Kissinger Sommer” e affidato alla bacchetta del maestro Claudio Desderi.

“Kissinger Sommer” è uno tra i più noti festival tedeschi, e festeggia quest’anno il 30° anniversario dalla fondazione con un cartellone di grandi star internazionali: OPV figurerà infatti tra i nomi di Valery Gergiev, Rudolf Buchbinder, Philippe Jaroussky, Piotr Anderszewski, Grigory Sokolov etc.

Il prestigioso invito giunge dopo il successo del programma mozartiano che OPV aveva tenuto nel 2013, sempre diretto da Desderi. Quest’anno l’attenzione si spinge verso l’Ottocento italiano di Rossini, Donizetti, Verdi e Puccini, includendo Arie e Duetti dalle opere più celebri: “Il barbiere di Siviglia”, “Don Pasquale”, “L’elisir d’amore” e “Lucia di Lammermoor”, “La traviata”, “Rigoletto” e “La Boheme”, che saranno interpretati dalle voci del soprano Julia Novikova, dei tenori Antonio Poli e Sung Ming Song e del baritono Daniel Kotlinski.

Una conferma anche dall’esigente pubblico straniero, per OPV, degli eccellenti risultati raggiunti negli ultimi anni anche in campo operistico, con i numerosi titoli allestiti nei cartelloni d’opera di Padova e del Veneto.

Info: www.opvorchestra.it, tel. 049 656848-656626

PROFILO

Claudio Desderi – baritono e direttore d’orchestra di riferimento per il repertorio italiano, che ha praticato nei teatri di tutto il mondo (a partire dalla Scala di Milano) diretto, su tutti, da Claudio Abbado e Riccardo Muti – coltiva da lungo tempo una proficua collaborazione con OPV. Tra i risultati più recenti e di maggior successo, oltre al programma mozartiano del 2013, il dittico “Il telefono” di Menotti e “La voix humaine” di Poulenc a Padova e Treviso (anche in forma scenica), la Trilogia Mozart-Da Ponte a Padova e Portogruaro e il progetto didattico/concertistico su “Lo speziale” di Haydn promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.