Renaud Garcia-Fons, il Paganini del contrabbasso, a Rovigo per Musikè

28giugno 2013 ore 21,00
Rovigo, Museo dei Grandi Fiumi – Chiostro degli Olivetani

RENAUD GARCIA-FONS
contrabbasso

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Per informazioni:
www.rassegnamusike.it

tel. 345 7154654

In caso di maltempo il concerto avrà luogo nella Sala Flumina del Museo dei Grandi Fiumi.

 

Renaud Garcia-Fons, il Paganini del contrabbasso

A Musikè lo straordinario contrabbassista francese, tra jazz, musica etnica e musica contemporanea 

Ultimo appuntamento rodigino prima della pausa estiva con Musikè, venerdì 28 giugno alle ore 21.00, nella suggestiva cornice del Chiostro del Monastero degli Olivetani, sede del Museo dei Grandi Fiumi, con il contrabbassista francese Renaud Garcia-Fons. Un musicista di indiscutibile virtuosismo, raffinato compositore e autore di progetti che esplorano i suoni del mondo, dall’Andalusia all’America Latina, dall’India al mondo arabo, ma sempre con una matrice prettamente mediterranea che sfocia in sapienti rinvii alla musica classica. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. In caso di maltempo il concerto avrà luogo nella Sala Flumina del Museo dei Grandi Fiumi.

Renaud Garcia-Fons è considerato dalla critica il “Paganini del contrabbasso” per il suo ineguagliabile virtuosismo su questo non semplice strumento che, tra l’altro, lui stesso ha modificato in cinque corde, al posto delle normali quattro, per allargarne la tessitura e renderne più agevole l’impiego da solista. Famoso per la sua originalità, Garcia-Fons riesce a rielaborare le culture musicali più diverse: flamenco, echi di danze gitane, tango, e soprattutto suoni e stilemi presi dalle tradizioni indiane e arabe (sia mediorientali che nordafricane) vengono fatti interagire per “distillare” uno stile unico.

Nato a Parigi da genitori di origini catalane, Garcia-Fons si avvicina alla musica a cinque anni, prima attraverso lo studio del piano, poi della chitarra classica. A sedici anni si innamora del contrabbasso e viene ammesso al Conservatorio Superiore di Parigi; diviene inoltre allievo del compositore francese di origini siriane François Rabbath, grazie al quale acquisisce una profonda conoscenza dello strumento e della musica mediorientale. Suona anche nella Big Band di Roger Guérin, esibendosi al fianco di celebri batteristi jazz come Kenny Clarke e Sam Woodyard. Poco dopo i vent’anni intraprende la carriera solistica, esplorando l’incrocio tra jazz, musica tradizionale e musica contemporanea e dando all’improvvisazione un ruolo centrale nella sua visione artistica.

L’ultimo suo lavoro discografico si intitola La linea del Sur. Il flamenco, il valzer e il tango sono rivissuti e rivisitati: le improvvisazioni riflettono un linguaggio jazzistico con colori etnici e umori originali.

I posti a sedere prenotati saranno garantiti fino a un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Raccomandiamo pertanto la puntualità.

Musikè 2013 è promosso e organizzato da

Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo
www.rassegnamusike.it – info@rassegnamusike.it
www.facebook.com/rassegnamusike
tel.  345.7154654

Ideazione e coordinamento
Alessandro Zattarin
Comunicazione

Roberto Fioretto
Supervisione

Alessandra Veronese

Progetto grafico
Metropolis ADV

Consulenza per la classica
Mario Giovanni Ingrassia
Consulenza per il jazz

Giuseppe “Momo” Mormile
Consulenza per il teatro e la danza

Claudio Ronda