Partire dalla coda: un viaggio emozionale tra video e musica

24 ottobre 2013 ore 21,00
Adria (RO), Cinema Teatro Politeama

PARTIRE DALLA CODA
Le immagini di Gianluigi Toccafondo sulla musica di Simeon ten Holt

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Lucio Perotti pianoforte
Giuseppe Burgarella pianoforte
Antonio Caggiano percussioni
Fulvia Ricevuto percussioni

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Per informazioni:
www.rassegnamusike.it

tel. 345 7154654

Partire dalla coda: un viaggio emozionale tra video e musica

Musikè unirà musica e immagini grazie al genio di due grandi artisti contemporanei: Gianluigi Toccafondo, uno dei più noti autori italiani del cinema d’animazione, e Simeon ten Holt, tra i precursori della musica minimalista europea

Appuntamento con la Classica di Musikè giovedì 24 ottobre al Cinema Teatro Politeama di Adria (RO) con un concerto di musica contemporanea in cui note e immagini si incontreranno per Partire dalla coda: un incontro tra l’artista visuale Gianluigi Toccafondo, uno dei più noti autori italiani del cinema d’animazione, e Simeon ten Holt, musicista olandese allievo di Honegger e Milhaud, tra i precursori della musica minimalista europea, scomparso alla fine del 2012. Protagonista della serata una nuova opera, della durata di un’ora, che raccoglie i cortometraggi che hanno reso celebre Toccafondo. La colonna sonora sarà l’esecuzione integrale di Canto Ostinato (1976) per due pianoforti, vibrafono e marimba, capolavoro di Simeon ten Holt. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Gianluigi Toccafondo è uno dei più noti autori italiani del cinema d’animazione, ma è anche pittore e illustratore per riviste, libri e pubblicità. La tecnica pittorica usata per i suoi film sta influenzando l’illustrazione moderna: ogni fotogramma è un disegno compiuto, che può vivere separatamente e diventare copertina o manifesto, facendo iniziare una nuova storia. Il titolo del concerto, Partire dalla coda, trae spunto da un’opera pluripremiata che nel 1989 impose Gianluigi Toccafondo all’attenzione nazionale e internazionale: i due minuti intitolati La coda. Da qui inizia il film di questo artista che ha il dono di un segno originalissimo: opere vecchie e nuove si mescolano tra loro, creando una sorta di autobiografia per immagini. Un lavoro in cui si susseguono immagini e storie, semplici e complesse allo stesso tempo. Figure, paesaggi e oggetti si trasformano allungandosi, dilatandosi, mutando in lampi di colore, chiaroscuri, sfumature.

Alla parte visuale di Toccafondo si affianca quella musicale dell’olandese Simeon ten Holt, allievo di Honegger e Milhaud, considerato tra i precursori della musica minimalista europea, di cui verrà eseguito il capolavoro Canto Ostinato: una composizione costruita su 106 diversi temi musicali ricorrenti e differenti, con piccole sequenze ripetute a discrezione dell’esecutore. Questo comporta un continuo cambio di atmosfera e di ritmo, dal meditativo rassicurante all’ipnotico ossessivo, con veri e propri sbalzi emozionali. «Le mie composizioni prendono forma senza un piano predeterminato – spiega Simeon ten Holt – come se si trattasse della ricerca di una mèta ignota».

Sul palco del Cinema Teatro Politeama gli interpreti di questo suggestivo progetto, nato al Parco della Musica di Roma su iniziativa di “Musica per Roma”, saranno Lucio Perotti e Giuseppe Burgarella al pianoforte, Antonio Caggiano e Fulvia Ricevuto al vibrafono e alla marimba.

Due mondi lontani, quelli di Simeon ten Holt e Gianluigi Toccafondo, che trovano in Partire dalla coda un complemento reciproco: le figure fantastiche di Toccafondo si spostano e si trasformano sulla musica libera e mutevole di ten Holt in una fusione naturale e affascinante. Un viaggio emozionale tra video e note.

I posti a sedere prenotati saranno garantiti fino a un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Raccomandiamo pertanto la puntualità.

Musikè tornerà al Tempio della Beata Vergine del Soccorso (La Rotonda) di Rovigo, domenica 10 novembre alle ore 18, dando spazio ai giovani allievi dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Buzzolla” di Adria diretta da Carla Delfrate. L’Orchestra è costituita da una cinquantina di studenti dei corsi medi e superiori, cui si aggiungono gli allievi dei corsi accademici di primo e secondo livello, con un repertorio che va dal Classicismo al Novecento. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

BIOGRAFIE

Gianluigi Toccafondo è uno dei più noti autori italiani del cinema d’animazione, ma è anche pittore e illustratore per riviste, libri e pubblicità. Autore di fortunati spot pubblicitari (Levi’s, Sambuca Molinari, United Arrows), della sigla della Mostra del Cinema di Venezia del 1999, di sigle televisive (Tunnel, Avanzi, Carosello), di disegni d’autore (per Fandango, Einaudi, Feltrinelli, Mondadori, Giunti, Salani, Frassinelli, Il Saggiatore), Toccafondo è anche collaboratore di prestigiose riviste come “Abitare”, “Telèma”, “Linea d’ombra”. Ma la veste che gli è certamente più consona è quella di creatore di affascinanti cortometraggi come Pinocchio, Le Criminel, Essere morti o essere vivi è la stessa cosa, quest’ultimo dedicato a Pasolini.

Simeon ten Holt è considerato il più importante compositore olandese del XX secolo. Nato a Bergen, città di grande tradizione artistica, studiò composizione con Honegger e Milhaud. Sperimentò la tonalità, il serialismo e il surrealismo, studiò fisica musicale e si immerse nella musica elettronica. La sua carriera compositiva ha attraversato diversi periodi stilistici seguendo un percorso di ricerca del tutto personale. A partire dalla grande influenza che ebbe inizialmente su di lui il primo maestro Jakob van Domselaer, compositore prettamente tonale, ten Holt elaborò e teorizzò un proprio stile originale, da lui chiamato “diagonale”, che si muove tra tonalità e atonalità. Simeon ten Holt  è scomparso il 25 novembre 2012 all’età di 89 anni.

Il PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista è un ensemble formato da musicisti della scena europea contemporanea, in grado di interpretare e trasmettere la molteplice ricchezza della musica di oggi. Il progetto, nato nel corso delle stagioni di musica contemporanea presso l’Auditorium di Roma su iniziativa della Fondazione “Musica per Roma”, si è sviluppato come gruppo articolato di musicisti chiamati ad eseguire di volta in volta progetti diversi, lavorando a stretto contatto con compositori come Stockhausen, Glass, Reich, Riley, Bryars, Sciarrino, Battistelli.

Musikè 2013 è promosso e organizzato da
Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo

www.rassegnamusike.it – info@rassegnamusike.it
www.facebook.com/rassegnamusike
tel.  345.7154654

Ideazione e coordinamento
Alessandro Zattarin
Comunicazione

Roberto Fioretto
Supervisione

Alessandra Veronese

Progetto grafico
Metropolis ADV

Consulenza per la classica
Mario Giovanni Ingrassia
Consulenza per il jazz

Giuseppe “Momo” Mormile
Consulenza per il teatro e la danza

Claudio Ronda