Parole e suoni con Calicanto e teatrOrtaet

Sabato 25 Agosto ore 18.30
ANFITEATRO DEL VENDA – Inaugurazione

Faedo di Cinto Euganeo (PD)
teatrOrtaet
e Calicanto
ECHI DI PAROLE E SUONI 
di e con Carlo Bertinelli
Musiche dal vivo di Calicanto
Ingresso 8 Euro

Parole e suoni con Calicanto e teatrOrtaet

Sabato 25 agosto inaugura ufficialmentel’Anfiteatro del Venda con “Echi di Parole e Suoni” di Carlo Bertinelli e Calicanto.

Inaugurazione ufficiale, sabato 25 agosto a partire dalle 18.30, del nuovo Anfiteatro del Venda, conca prativa di proprietà dell’Azienda Agricola Ca’ Lustra in via Sottovenda, al confine tra i comuni di Cinto Euganeo e Galzignano Terme (PD). Dopo aver ospitato all’inizio di agosto Toni Mazzetti, con la singolare iniziativa Dal Plenilunio all’alba, l’Anfiteatro viene presentato ufficialmente al pubblico con un ricco e variegato spettacolo di teatro e musica.

Protagonisti della suggestiva serata saranno Calicanto e teatrOrtaet, i quali, dopo il benvenuto e il brindisi inaugurale che vedrà la partecipazione del cantante lirico Maurizio Franceschetti, alle 19.15 daranno il via a Echi di parole e suoni, spettacolo di teatro e musica, poesia e suono. Un gioco di atmosfere rarefatte, di musiche dal sapore antico e contemporaneo al tempo stesso, di parole lontane portate in scena traendole dal vasto repertorio musicale di Calicanto e dalle pagine rappresentate da teatrOrtaet, con Carlo Bertinelli, nelle vesti di autore e interprete, e la partecipazione di Alessandra Brocadello.

Un excursus di brani dal Cinquecento ai giorni nostri, con un progetto articolato sulla nascita del teatro in Veneto. Partendo dal Cinquecento, con lo “snaturale” del Ruzante, lo spettacolo non disdegna di toccare Shakespeare, passando per La Locandiera di Goldoni e i fantasmagorici “ditirambi” di Ludovico Pastò, per approdare al teatro di Eleonora Duse e giungendo al termine con la poesia di Livio Pezzato, poeta dialettale contemporaneo.

Fondamentale controcanto, le originali ritmiche, le canzoni, i cavalli di battaglia del gruppo musicale Calicanto che, alle ore 19.00 presenterà il libro “Ballabili antichi per violino o mandolino (un manoscritto dalle Dolomiti del primo ’900)”, (Edizioni Nota di Udine, 2012), progetto editoriale e musicale che desidera ridare dignità e visibilità ad un repertorio di musica e danze dell’area alpina non molto conosciuto e valorizzare la musica popolare dolomitica e la cultura della montagna veneta.

La chiusura dell’evento, con il brindisi finale, vedrà protagonista Toni Mazzetti che festeggia quest’anno  il venticinquesimo del libro La Flora dei Colli Euganei.

Si avvia così un progetto di ampio respiro che intende coniugare il bello e il buono di natura e arti in questi monti Euganei che da sempre ne sono testimoni

Biglietto di ingresso 8€ comprensivo di degustazione dei vini dell’Azienda Agricola Ca’ Lustra-Zanovello.

Si consiglia un abbigliamento e delle scarpe adeguate alla situazione agreste e di portare con sè un cuscino e/o una coperta.

Per informazioni
Tel 0429/94128 – Fax 0429/644111
www.calustra.itinfo@calustra.it

Come si arriva all’Anfiteatro del Venda. Dal passo del Roccolo: si raggiunge scendendo verso sud, fino alla chiesetta “alpina”. 50 mt sotto la chiesetta sulla destra inizia via Sottovenda.
 Da Galzignano Terme: si raggiunge risalendo la Val Cengolina
fino al passo del Roverello, proseguendo a destra verso il Roccolo
quasi fino alla chiesetta “alpina”, imboccando sulla sinistra via Sottovenda. 
Da Fontanafredda: si raggiunge salendo a Faedo e quindi al passo del Roverello,
prendendo a sinistra verso il Roccolo. L’anfiteatro si trova al termine di via Sottovenda ed è 400 metri dopo Casa Marina, centro accoglienza del Parco dei Colli Euganei.

PROGRAMMA

18.30 Benvenuto e brindisi benaugurale con i vini Ca’ Lustra-Zanovello e con la partecipazione del cantante lirico Maurizio Franceschetti.
19.00 – Presentazione del libro”Ballabili antichi per violino o mandolino” a cura di R. Tombesi, F. Ganassin, T. Luison
19.15 – TEATRORTAET e CALICANTO in “ECHI DI PAROLE E SUONI”
20.45 – Brindisi finale, considerazioni sul futuro dell’Anfiteatro del Venda e saluti a cura di Toni Mazzetti.

TAMBURINO

Sabato 25 agosto, ore 19.15
Anfiteatro del Venda
Via Sottovenda, Faedo di Cinto Euganeo (PD).
teatrOrtaet e Calicanto

ECHI DI PAROLE E SUONIdi Carlo Bertinelli
con
CARLO BERTINELLI
e la partecipazione di
ALESSANDRA BROCADELLO

Musiche originali eseguite dal vivo
CALICANTO
Scene e costumi teatrOrtaet
Parrucche Mario Audello – Torino
In collaborazione con l’azienda agricola Ca’ Lustra – Zanovello
ingresso 8€ comprensivo di degustazione

BIOGRAFIE

Carlo Bertinelli – autore, regista, attore – e Alessandra Brocadello – attrice, teatroterapeuta, psicologa – sono le due colonne su cui poggia teatrOrtaet. L’associazione culturale, fondata nel 2004, produce spettacoli teatrali nati dall’incontro fecondo fra tradizione e ricerca teatrale. Nel gioco di simmetrie e di rimandi alla base del nome teatrOrtaet (teatro riscritto in forma speculare con al centro la O maiuscola), Carlo Bertinelli costituisce l’elemento proveniente dal teatro di tradizione, mentre Alessandra Brocadello quello proveniente dal teatro di ricerca. Carlo Bertinelli ha ottenuto diversi riconoscimenti come regista e ha lavorato per una quindicina d’anni al Teatro Verdi di Padova, prima per Venetoteatro, poi per il Teatro Stabile del Veneto “Carlo Goldoni” (in qualità di addetto stampa e responsabile delle attività culturali). Alessandra Brocadello compie il proprio cammino artistico in bilico tra psicologia e teatro; lega i propri esordi al teatro di ricerca approfondendo le tecniche corporee dell’attore, senza disdegnare di approfondire il lavoro sulla voce, attraverso dizione, logopedia e canto.

Per informazioni
info@teatrortaet.it
www.teatrortaet.it

Calicanto nasce nell’autunno del 1981 con l’attenzione rivolta agli studi etnomusicali sul territorio veneto, a quel tempo estremamente rari. Il primo LP esce nel 1983 e si intitola De là dell’acqua. L’originale proposta concertistica ed i consensi della critica rendono subito Calicanto uno dei gruppi musicali di punta del movimento italiano di folk-revival. Le tournée all’estero: Belgio (1983), Spagna (1984 e 1985), Svizzera e Iugoslavia (1986) e l’uscita di altri due dischi, le fortunate apparizioni ai grandi festivals europei di Lorient (F), Dranouter (B) del 1987 e Farnham (GB) del 1988, spianano la strada della notorietà in Europa. Nel 1997 Calicanto entra a far parte dell’etichetta discografica Compagnia Nuove Indye che produrrà il CD Venexia, accolto con entusiasmo da pubblico e critica, un sondaggio del mensile Folk Bulletin loindicherà come uno dei cinque migliori CD dell’anno. Si sviluppa la collaborazione con il cinema (La ragazza sul ponte, Les enfants du siecle, Terra Madre) ed il teatro (Labirintomare, Visioni, I due gemelli veneziani…) e prendono forma nuove produzioni: Trio Adriatica, Il sogno di Dolasilla (con A. Cuni, W. Durand e P. Schutze), Ciuma-Salvi-Tombesi Trio, Ottavio!, Piripicchio e la Contessa (per bambini), Alpen Folk Orchestra, che sottolineano la volontà di esplorare percorsi ed emozioni a 360°. Calicanto sono: Claudia Ferronato, Roberto Tombesi, Giancarlo Tombesi, Francesco Ganassin, Gabriele Coltri, Alessandro Arcolin.

Per informazioni
info@calicanto.it

www.calicanto.it