Lezioni di Suono: prima lezione-concerto di Giorgio Battistelli

Lezioni di Suono in Sala dei Giganti al Liviano
Terza edizione, 2018

Giorgio Battistelli per Lezioni di Suono
con l’Orchestra di Padova e del Veneto
direttore Marco Angius

 

Giorgio Battistelli

Un’indagine sull’espressione impura, sulla perdita di controllo e sulla contaminazione dei linguaggi, sull’apertura del flusso musicale a comprendere mille altri flussi che nascono e continuano al suo esterno, trasfigurando i suoni astratti in figure e fantasmi del mondo. Questo il punto di partenza della prima lezione-concerto di Giorgio Battistelli, che si terrà mercoledì 4 aprile 2018 nel variopinto contesto della Sala dei Giganti al Liviano, e che aprirà il ciclo delle Lezioni di Suono, nate tre anni fa da una felice idea di Marco Angius, direttore artistico dell’Orchestra di Padova e del Veneto, e organizzate anche quest’anno in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova e con il Teatro Stabile del Veneto. Nel corso di questo primo appuntamento l’attuale compositore in residence dell’OPV dipanerà a suo modo l’intrico di connessioni fra testo musicale e tessuto dell’esistente, prendendo le mosse dalle sue rielaborazioni di alcune composizioni di Claudio Monteverdi, in costante dialogo con l’orchestra e con gli interpreti che eseguiranno dal vivo i brani al centro del discorso.

Nel corso del Cinquecento diversi musicisti avevano fatto della forma del madrigale un laboratorio di sperimentazione di nuovi, arditi espedienti espressivi. Nel Seicento Monteverdi prosegue su questo cammino e teorizza l’apertura del linguaggio musicale al mondo, affermando che i valori espressivi del testo musicato debbano farsi guida del testo musicale. Per Monteverdi il materiale letterario diventa quindi occasione per introdurre nella musica intensità nuove e inaudite: per esplorare nuove forme adatte a render conto della pluralità degli affetti umani. Così ad esempio nel Combattimento di Tancredi e Clorinda, basato su una pagina scura ed eccitatissima della Gerusalemme Liberata, Monteverdi utilizza per la prima volta quello stile concitato che associava dell’affetto dell’ira, e inventa nuovi effetti strumentali per dar l’idea del galoppo del cavallo, del cozzare delle lame e dell’affanno della battaglia. “Qui si lascia l’arco”, compare nelle parti degli archi nel momento in cui Tancredi e Clorinda si lanciano l’uno addosso all’altro in armi, “e si pizzicano le corde con duoi diti”.

Marco Angius e Giorgio Battistelli

Nelle sue rielaborazioni del Combattimento e di un altro brano di Monteverdi, Inventis facile est addere, di cui saranno eseguiti alcuni estratti, Battistelli prosegue la ricerca timbrica già presente in Monteverdi introducendovi le novità del linguaggio contemporaneo. La spazializzazione, l’elaborazione elettronica in tempo reale e l’introduzione di strumenti come l’organo hammond, il basso elettrico e la chitarra concorrono alla creazione di una musica di oggi, che ritiene la vitalità dell’originale seicentesco e vi somma le intensità del presente. In questa musica non c’è traccia del disincanto gelido spesso attribuito, a ragione o a torto, alle avanguardie. C’è invece il sapere artigianale, la coscienza empirica del fatto che il suono necessariamente significa, rappresenta, e che questo valore rappresentativo è preziosissimo perché apre la possibilità di comporre musica in grado di riflettere il mondo nelle sue imperfezioni, di crearne nuove sintesi e nuove figure, insomma di intrecciarsi con la realtà. Un sapere indispensabile per la musica del presente.

Le Lezioni di Suono si terranno alle 17.30 nella splendida cornice della Sala dei Giganti in Piazza Capitaniato a Padova.  Nelle stesse date alle 10.30 verrà proposta un’anteprima riservata alle scuole superiori, dal titolo evocativo Prima del Suono; l’iniziativa, che ben si sposa con la vocazione didattica di Battistelli, nasce per offrire la possibilità agli studenti di confrontarsi da vicino con il compositore, ponendogli domande e interagendo in modo diretto con lui e con la sua musica.

Biglietti
Lezioni di Suono
Interi € 8, ridotti € 3 (studenti e giovani Under35), acquistabili online sul sito opvorchestra.it (solo biglietti interi); a partire da una settimana prima di ciascun appuntamento presso Gabbia (via Dante, 8) o il giorno stesso dalle 16.30 al botteghino della Sala dei Giganti.

Prima del Suono
Biglietto unico 3€, acquistabile il giorno stesso dalle 10.00 al botteghino della Sala dei Giganti.

Info
T 049 656848-656626
info@opvorchestra.it
www.opvorchestra.it

Condividi