Il Tenebrae Choir a Musikè

Venerdì 9 novembre 2018 alle ore 21 presso la Chiesa di Santa Maria dei Servi a Padova il Tenebrae Choir, gruppo vocale inglese tra i più rinomati del panorama internazionale, sarà protagonista dell’undicesimo appuntamento di Musikè, la rassegna itinerante promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. In programma musiche di Gesualdo da Venosa e William Byrd, in un ideale gemellaggio tra Italia e Inghilterra.

Il Tenebrae Choir a Musikè

Fin dal suo primo appuntamento, il ricco cartellone dell’edizione 2018 di Musikè – la rassegna itinerante promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo – ha riservato una particolare attenzione alla musica corale; e così sarà anche venerdì 9 novembre 2018 alle ore 21 presso la Chiesa di Santa Maria dei Servi a Padova con il concerto del Tenebrae Choir, gruppo vocale inglese tra i più interessanti e rinomati del panorama internazionale, capace di spaziare dal repertorio antico a quello contemporaneo, che si esibirà con un ensemble di sei cantanti diretti da Nigel Short, per ricreare un’esperienza di ascolto intima, attraverso due protagonisti della musica rinascimentale, Gesualdo da Venosa e William Byrd.

La prima parte della serata sarà dedicata a Gesualdo da Venosa, musicista vissuto a cavallo tra il Cinquecento e il Seicento, le cui composizioni e la cui tormentata biografia hanno affascinato intere generazioni di musicisti, fino a Igor Stravinskij. Il Tenebrae Choir interpreterà i Responsoria per il Sabato Santo, una meditazione sulla Passione di Cristo e sulla sua sepoltura, strutturata in tre Notturni e resa con le tinte vivide e i cromatismi che contraddistinguono l’audacia stilistica di Gesualdo.

In un ideale gemellaggio tra l’Italia e l’Inghilterra, nella seconda parte il pubblico verrà trasportato dalle invenzioni musicali di un altro grande maestro del Rinascimento musicale, l’inglese William Byrd, di cui verranno eseguiti il capolavoro polifonico della Messa a quattro voci, il Laudibus in Sanctis e il mottetto Ave Verum Corpus, per poi lasciare spazio al tripudio finale di gioia che si sprigiona dall’Haec Dies.

Il concerto è a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.rassegnamusike.it

Per informazioni
tel. 345 7154654
info@rassegnamusike.it
www.rassegnamusike.it

Condividi