Due giovani talenti vicentini per i Concerti di Maggio della Madonna Pellegrina

logo cop

59esimo ciclo dei Concerti di Maggio 2016
organizzato dal Centro Organistico Padovano
Santuario della Madonna Pellegrina
6-13-20-27 maggio 2016

I Concerti del Centro Organistico Padovano
59° Ciclo 2016

Venerdì 20 maggio 2016, ore 21.00
La Tromba e l’Organo dal ’700 al ’900
Tromba: Davide Xompero
Organo: Marco Primultini
Musiche di Händel, Bach, Neruda, Bossi, Reger, Hielscher

Ingresso Libero

Per informazioni:
Centro Organistico Padovano
Tel/Fax ++39 49 685716
www.madonnapellegrina.it
gfmorandin@alice.it

 

Due giovani talenti vicentini per i Concerti di Maggio della Madonna Pellegrina

Venerdì 20 maggio 2016, ore 21.00, al Santuario della Madonna Pellegrina (via d’Acquapendente 60-Padova) il terzo appuntamento del 59esimo Ciclo dei Concerti di Maggio 2016

Comunicato stampa

Continuano i Concerti di Maggio 2016, venerdì 20 maggio 2016, ore 21.00, al Santuario della Madonna Pellegrina (via d’Acquapendente 60 – Padova) per il 59esimo ciclo dei Concerti di Maggio 2016, organizzato dal Centro Organistico Padovano con il patrocinio del Comune di Padova, arrivati al trentesimo anno con 221 concerti, in 58 cicli (nei mesi di maggio e di ottobre).

Marco Primultini_organista

Marco Primultini, organista

Venerdì 20 maggio 2016, ore 21, saranno protagonisti due giovani talenti, classe 1990 e diplomati entrambi al Pedrollo di Vicenza che suonano in duo dal 2010 (a marzo finalisti a Friburgo al concorso internazionale di musica da camera Kurt Boßler): il trombettista Davide Xompero e l’organista Marco Primultini. Verranno esplorate tutte le possibilità sonore della tromba, partendo dal 700 con G.F. Händel (1685 – 1759), J.S. Bach (1685 – 1750) e J.G.P. Neruda (1707 – 1780) per portarsi verso due “romantici dell’organo” come  M.E. Bossi (1861 – 1925) e M. Reger (1873 – 1916), fino ad arrivare al 900 con la musica del compositore vivente H.U. Hielscher (*1945). Si inizia con le gigantesche sonorità dell’organo del  Concerto in sol minore op. 7 n. 5 di Georg Friedrich Händel (1685 – 1759) e si passa poi al Preludio e fuga in sol maggiore BWV 541 di Johann Sebastian Bach (1685 – 1750). Dai possenti suoni dell’organo ci si porta verso gli argentei squilli della tromba nel Concerto in mi bemolle maggiore per tromba del compositore e violinista boemo Johann Baptist Georg Neruda (1707 – 1780).

Legende dai Cinque pezzi in stile libero op. 132 di Marco Enrico Bossi (1861 – 1925), concepiti tra il luglio e il settembre 1910 e stampati a Lipsia nello stesso anno,  punto apicale della produzione organistica di Bossi, rappresenta un vero e proprio acquarello impressionistico in cui vengono liberamente rappresentate sensazioni e percezioni visive con minuziosa ricerca di preziosità coloristiche.

Le raffinate armonie di Marco Enrico Bossi lasciano poi lo spazio alla delicatissima Melodia op. 59 n. 11 di Max Reger (1873 – 1916).

Davide Xompero, trombettista

Davide Xompero, trombettista

Insieme per il finale la tromba e l’organo concludono il concerto con Fantasia gregoriana del compositore vivente Hans Uwe Hielscher (*1945).

Venerdì 27 maggio 2016, ore 21, il ciclo dei Concerti di Maggio 2016 si chiuderà con un’esecuzione intimamente legata alla Madonna Pellegrina: l’Orchestra di Padova e del Veneto e il coro Santa Cecilia di Piazzola sul Brenta proporranno la Messa da requiem di Alberto Golfetto (1926-2013), che fu eseguita in prima assoluta nel 1980 dalla schola cantorum del santuario di cui Golfetto era direttore, rieseguita nel 2011, è stata ripresa nel 2014 dal maestro Alex Betto che ne ha fatto una versione per “soli, coro e quattro voci miste e orchestra” che verrà eseguita in prima esecuzione in ricordo dei Musicisti Padovani Riccardo Drigo (1864-1930), Oreste Ravanello (1871-1938), Silvio Omizzolo (1905-1991), Mario Voltolina (1922-1992),Wolfango Dalla Vecchia (1923-1994), Alberto Golfetto (1926-2013).

A dirigere la prestigiosa orchestra sarà proprio il maestro Alex Betto, dalla poliedrica e vivace personalità musicale, che lo scorso anno ha debuttato nella direzione del Flauto magico, in collaborazione con il conservatorio di Vicenza e lo Iuav di Venezia.

Si esibiranno da solisti il soprano Stefania Fugolo, il tenore Cristiano Didonè e il basso Raffaele Ceccotto.

L’ingresso a tutti i concerti è libero e gratuito.

Per informazioni:
Centro Organistico Padovano: 049 685716
www.madonnapellegrina.it

 

Curricula

Davide Xompero, tromba
Nasce nel 1990, ottiene nel 2012 il suo primo Diploma con lode in tromba al Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza sotto la guida del Prof. Roberto Bracchi continua quindi gli studi con Prof. Mirko Bellucco e Nicola Santochirico. Importanti per la sua formazione come musicista sono gli incontri con il M° C. Quintavalla, prima tromba del Teatro Maggio Fiorentino di Firenze, così come numerose masterclass con A. Frugoni, R. Pante, D. De Sena, M. Pierobon, G. Parodi, S. Lonardi, F. Cudiz, F. Ruin, O. Cristofoli. È membro di formazioni cameristiche (Lemon Brass Quintet, Duo Xompero-Primultini), corali, bandistiche e orchestrali (Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, Teatro “La Fenice” di Venezia e soprattutto Teatro Lirico di Cagliari). Dal 2011 suona nell’orchestra JFutura diretta dal M° Dini Ciaci con ospiti come P. Fresu, G. Sollima, A. Kravtchenko. Nel 2012 risulta idoneo al concorso per l’orchestra giovanile del “Teatro dell’Opera” di Roma.

Marco Primultini, organo
Nasce nel 1990 e fin dalla giovane età mostra grande interesse per la musica, ricevendo lezioni di pianoforte.
Nel 2004 inizia la sua formazione musicale presso il Conservatorio “A. Pedrollo“ di Vicenza sotto la guia del M° Comparin.
Dopo il diploma nel 2013 si trasferisce a Vienna, dove si iscrive all’Università per la musica e le arti figurative, continuando gl studi nella classe del Prof. Roman Summereder. Importanti per la sua formazione musicale sono i corsi di perfezionamento e le masterclass, tra cui quelle con Aude Heurtematte, Michael Harris, Roberto Antonello, Marco Ruggeri, Pieter Van Dijk, Franz Danksagmüller. Si è esibito in diversi Stati europei come organista (Austria, Italia, Francia, Germania, Repubblica Ceca, Lituania, Croazia). Nel 2014 è vincitore del II Concorso “Rino Benedet” di Bibione. Dal 2010 suona in duo con il trombettista Davide Xompero.
Con Davide Xompero nel mese di marzo 2016 a Friburgo in Germania al Concorso internazionale di musica da camera Kurt Boßler e siamo risultati finalisti.