Carla Rigato espone alla Galleria d’Arte La Teca

Le opere della stagione artistica 2013 “DOVE IL CIELO INCONTRA LA TERRA”
esposte nella Galleria di Fausto Tonello e Angelo Rinaldi.

 Presentazione critica di SERGIA JESSI FERRO

VERNICE
Sabato 1 Marzo, ore 18
Galleria La Teca, Via Umberto I° 56, Padova

Dopo un 2013 che si è concluso con la partecipazione alla Shanghai Art Fair di Shangai, per l’Artista padovana CARLA RIGATO il 2014 è iniziato guardando nuovamente all’Europa con la partecipazione alla Rassegna di pittura e scultura organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Vienna fino al 19 marzo 2014 e allestita nei prestigiosi locali dell’ottocentesco Palazzo Sternberg che ospita l’Istituto.

Contestualmente alla mostra viennese, Carla Rigato espone a Padova, con una Personale allestita dal Primo al 29 marzo alla Galleria d’arte LA TECA di Fausto Tonello e Angelo Rinaldi, presentando una selezione di 16 opere scelte dalla produzione 2013 dal titolo “DOVE IL CIELO INCONTRA LA TERRA”, frutto di una matura ricerca espressiva condotta nell’estate dello scorso anno a Salisburgo, tappa oramai irrinunciabile per sperimentare e cercare nuove tecniche e nuovi linguaggi.

Il linguaggio pittorico di Carla Rigato è da sempre caratterizzato dal vigore emotivo di getti di colore puro sulla tela che ne sottolinea la totale libertà compositiva. La velocità di esecuzione conferisce all’opera una grande forza espressiva e una spontaneità avulsa da ogni regola.

Dopo un primo periodo figurativo, l’Artista si è sempre più avvicinata all’Astratto abbracciandolo appieno dagli anni Novanta mediante pennellate sempre più dense e materiche armonizzate in una convulsa esplosione dei colori e di forme, in sintonia con una maturazione artistica frutto appunto di anni di studio e di approfondimento della tecnica pittorica.

Questa ultima stagione espressiva dal titolo appunto “DOVE IL CIELO INCONTRA LA TERRA” – che verrà per la prima volta presentata a Padova con una selezione di opere selezionate dalle oltre 50 realizzate a Salisburgo nell’estate 2013 –, si dimostra più serena nella scelta cromatica di colori più chiari sapientemente accostati, per la prima volta, all’utilizzo dell’oro e dell’argento. Anche l’impianto compositivo è più libero, arioso, seppure vengano mantenuti i tradizionali movimenti  circolari a tratti improvvisi, a tratti più meditati.

Interessante innovazione nella scelta tecnica che si affida ad una pittura di getto su grandi sfondi, e con una pennellata di tessitura più leggera meno pastosa. Le immagini evocate dalle opere di Carla Rigato si avvicinano sempre più a “Luoghi dell’Anima” che si fondono armonicamente con i “Luoghi  Siderali e Ancestrali” dello Spazio e degli Elementi fondamentali: Acqua, Fuoco, Aria, Terra.

Ulteriori  informazioni sul sito www.carlarigato.it