Alla Risorta Osteria Del Refosco il jazz multicolore dell’Otello Savoia “In Giostra” Quartet

sabato 15 dcembre 2012
Risorta Osteria del Refosco
Via C. Cassan 5, Padova
cena dalle ore 20.30
concerto dalle ore 21.30

Otello Savoia “In Giostra” Quartet
Otello Savoia (contrabbasso)
Fausto Beccalossi (fisarmonica)
Oscar Del Barba (pianoforte)
Franco Dal Monego (batteria)

Ingresso gratuito, si consiglia la prenotazione
T. 049-8774159
Per informazioni:
www.risortaosteriadelrefosco.it

http://ombredijazz.blogspot.it

 

Alla Risorta Osteria Del Refosco il jazz multicolore dell’ Otello Savoia “In Giostra” Quartet

Sabato 15 dicembre a “Ombre di jazz” il contrabbassista Otello Savoia, padovano d’adozione,  propone dal vivo i brani di “…In Giostra”.

concerti jazz padova, ristoranti padova, musica dal vivo padova

Otello Savoia

Ultimo appuntamento per il 2012, sabato 15 dicembre alla Risorta Osteria Del Refosco (via Carlo Cassan 5), con la seconda edizione di “Ombre di Jazz”, rassegna curata dal batterista e compositore Tommaso Cappellato. Protagonista della serata sarà l’Otello Savoia “In Giostra” Quartet, che riproporrà dal vivo il disco “…In giostra” , una fermentazione jazz dai mille colori, in chiave popolare ma non solo.

Un percorso che spazia su diverse atmosfere, dalle molteplici ispirazioni etniche a improvvisazioni ricche di uno spessore autentico, e che vedrà sul palco della Risorta Osteria Del Refosco il quartetto composto da Otello Savoia al contrabbasso, Fausto Beccalossi, uno dei massimi esponenti della fisarmonica italiana riconosciuto a livello internazionale, Oscar Del Barba, apprezzato pianista e fisarmonicista e Franco Dal Monego alla batteria.

Pubblicato nel 2005 dalla Etichetta Caligola “…In Giostra” vede combinare la nostalgia di sapore felliniano della title track con una soffusa melanconia che permea sia le accattivanti linee melodiche di Beccalossi, autore di Stefany e di Marco, sia il valzer musette di Rue de l’harpe. Savoia, alla cui poetica espressiva è del tutto estranea qualsiasi concessione al virtuosismo strumentale, mostra allo stesso tempo la forte influenza esercitata sulla sua formazione dalle culture musicali latinoamericane. Lo dimostrano il calipso festosamente danzante di Guardalavaca, l’incidere sospeso e sognante di Filastrocchia ma anche Fatum, ipnotico fado di Ferriera portato al successo da Amalia Rodriguez ed unica composizione non originale di tutto il disco.

concerti jazz padova, ristoranti musica live

Fausto Beccalossi

La rassegna Ombre di Jazz esprime la volontà di creare un luogo di aggregazione alternativo ai classici spazi d’ascolto, dove poter fare cultura non solo musicale. «In queste serate – spiega Tommaso Cappellato, direttore artisticosarà coronato l’incontro tra più generazioni a ricordare come il jazz rimanga una disciplina tramandata attraverso l’esperienza diretta, l’ascolto e lo scambio; una musica intellettuale, spirituale e romantica il cui scopo é quello di arrivare al cuore e far pensare».

“Ombre di Jazz” riprenderà sabato 19 gennaio 2013 con “Vicentrio”: Paolo Birro, pianoforte; Federico Malaman, contrabbasso; Mauro Beggio, batteria.

Ingresso gratuito, si consiglia la prenotazione

Per informazioni:
T. 049-8774159
http://www.risortaosteriadelrefosco.it

http://ombredijazz.blogspot.it