Al via il laboratorio di Cinema sconfinato

Cinema Sconfinato
Laboratori e proiezioni itineranti

Comincia sabato 7 luglio alla Sala Civica di Alte (Viale P. Ceccato) a Montecchio Maggiore il laboratorio di Cinema sconfinato, un progetto itinerante che prevede quattro incontri con professionisti under 35 del cinema documentario nel mese di luglio e quattro proiezioni cinematografiche all’aperto tra agosto e settembre nei Comuni di Vicenza, Altavilla Vicentina e Montecchio Maggiore.

Piazza S Paolo ad Alte di Montecchio Maggiore (Foto di Massimo Calabria Matarweh)

Il laboratorio, composto di quattro appuntamenti (7, 14, 21 e 28 luglio), avrà come obiettivo la realizzazione di tre cortometraggi documentari che raccontino le aree urbane periferiche di Vicenza, Altavilla Vicentina e Montecchio Maggiore.

A dare avvio al laboratorio sarà la regista Claudia Brignone che partendo dalla sua esperienza di documentarista a Napoli proporrà il suo modo di raccontare il territorio, città e periferia, e accompagnerà i partecipanti nel percorso di ideazione dei cortometraggi.

Dopo gli studi universitari a Napoli, Claudia Brignone ha frequentato il corso di Regia del Documentario all’Act Multimedia di Roma nel 2009 e successivamente ha partecipato al ConeroDocCampus (Workshop con Pietro Marcello, Sara Fgaier, Tarek Benabdallah). Nel 2014 ha realizzato il suo primo film documentario “La Malattia del Desiderio”, che viene proiettato in occasione di festival italiani ed internazionali vincendo diversi premi, tra cui il premio del pubblico e una menzione speciale al SalinaDocFest 14. Ha in seguito partecipato al progetto Filmap – Atelier di Cinema del Reale a Ponticelli, coordinato dal regista Leonardo Di Costanzo, realizzando il corto “L’Altalena”. Attualmente sta lavorando al suo nuovo lungometraggio documentario “La Villa”, tra i finalisti al workshop di sviluppo In Progress 2015 organizzato da Milano Film Network e vincitore del Premio per il Miglior Promo da realizzare al PerSo – Perugia Social Film Festival. Nel 2017 inoltre ha lavorato come assistente alla regia per “L’Intrusa” di Leonardo Di Costanzo e come aiuto regia per il documentario “Aperti al Pubblico” di Silvia Bellotti, vincitore del premio del pubblico al Festival dei Popoli di Firenze.

Claudia Brignone.

Claudia Brignone.

Il percorso laboratoriale di Cinema sconfinato proseguirà il 14 luglio alla Biblioteca Civica di Altavilla Vicentina con il regista Francesco Clerici che continuerà il lavoro di ideazione dei cortometraggi avviato nel primo incontro, e il 21 luglio al Centro Giovanile Tecchio di Vicenza con il direttore della fotografia Giovanni Benini che approfondirà gli aspetti tecnici delle riprese. Il 28 luglio si tornerà alla Sala Civica di Alte a Montecchio Maggiore con il montatore Gabriele Borghi per l’ultimo appuntamento del laboratorio che sarà dedicato al montaggio.

Cinema sconfinato è un progetto a cura di Pier Paolo Giarolo ed è realizzato con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”, con il patrocinio del Comune di Altavilla Vicentina e della Città di Montecchio Maggiore, in collaborazione con Progetto Giovani Vicenza.

La partecipazione al laboratorio è gratuita; è necessario registrarsi scrivendo a minima@outroad.it.

Gli incontri si terranno il pomeriggio dalle ore 15.00 alle 19.00. Per la realizzazione dei cortometraggi saranno organizzate tre sessioni di riprese con una troupe di professionisti tra il 23 e il 26 luglio (gli orari saranno concordati con i partecipanti).

I cortometraggi realizzati nel corso del laboratorio saranno proiettati sul grande schermo gonfiabile del Cinemambulante tra agosto e settembre 2018, a breve sarà disponibile il programma delle proiezioni sul sito www.cinemasconfinato.it

Cinema sconfinato
mob. (+39) 393 5660733
minima@outroad.it
www.cinemasconfinato.it
facebook: Cinemasconfinato

Condividi