Axel Trolese ritorna all’Amiata Piano Festival per un galà di pianoforte

31 agosto 2018, ore 19.00
Forum Bertarelli, Poggi del Sasso, Cinigiano (GR)
14°Amiata Piano Festival
Concerto Dionisus
Rapsodia in blu: il pianoforte fra classica e jazz
Al pianoforte: Axel Trolese, Maurizio Baglini, Davide Cabassi, Tatiana Larionova, Jin Ju, Marco Inchingolo
Musiche di Shostakovich, Rossini/Liszt, Bartók, Toch, Gershwin, Debussy, Chopin, Bernstein/Musto

Axel Trolese ritorna all’Amiata Piano Festival per un galà di pianoforte

Un gradito ritorno per Axel Trolese all’Amiata Piano Festival, venerdì 31 agosto 2018, ore 19.00, al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso a Cinigiano (Gr).

Forum Bertarelli, Poggi del Sasso, Cinigiano (GR)

Per il secondo appuntamento dei Concerti Dionisus 2018 intitolato Rapsodia in blu: il pianoforte fra classica e jazz”, si alterneranno sul palco del Forum Bertarelli, in una avvincente “staffetta pianistica”, accanto a Maurizio Baglini, altri cinque pianisti: Axel Trolese, Davide Cabassi, Tatiana Larionova, Jin Ju, Marco Inchingolo, in un repertorio in bilico tra classica e jazz da Rossini a Bernstein.

Il giovane Axel Trolese si esibirà in due momenti, da solo nell’Ouverture dall’opera “Guillaume Tell” S552/R 237 di Gioachino Rossini (1792-1868), omaggio al compositore pesarese nei 150 anni dalla scomparsa, trascritta per pianoforte da Franz Liszt (1811-1886), e condividendo il palco con il suo maestro Maurizio Baglini nella Rhapsody in Blue per due pianoforti di George Gershwin (1898-1937), ponte ideale tra classica e jazz, composta da George Gershwin nel 1924 ed eseguita per la prima volta il 12 febbraio dello stesso anno all’Aeolian Hall di New York con lo stesso autore al pianoforte.

Axel Trolese, pianista

Profilo
Axel Trolese, pianista

Axel Trolese è nato nel 1997 e ha iniziato a cinque anni gli studi musicali; ora vive a Parigi dove frequenta il Master al Conservatorio Nazionale (CNSMDP) nella classe di Denis Pascal; allo stesso tempo, frequenta il corso di alto perfezionamento all’Accademia di Santa Cecilia di Roma con Benedetto Lupo. Si è diplomato nel 2014 con 10, Lode e Menzione d’Onore presso l’ISSM Monteverdi di Cremona con Maurizio Baglini, seguendo anche gli insegnamenti di Roberto Prosseda e Alessandra Ammara.

Nel 2017 ha vinto il 2° Premio all’Ettore Pozzoli International Piano Competition di Seregno (MI), è arrivato in semifinale al Suzhou International Piano Competition di Shanghai e ha vinto il Grand Prix Alain Marinaro a Collioure (F), aggiudicandosi anche il premio del pubblico. Nel 2015 gli è stato assegnato il Premio Alfredo Casella alla 32a edizione del Premio Venezia. Inoltre, nel 2017 gli è stato attribuito il Premio Italia Giovane, che coinvolge ogni anno tra i più brillanti giovani talenti italiani in tutti i campi, e nel 2016 il Premio EduMus, riconoscimento dedicato ai migliori giovani musicisti italiani.

Nel 2016 ha registrato il suo primo disco The Late Debussy: Etudes & Epigraphes Antiques che è stato ampiamente recensito sulle testate cartacee e online più importanti del paese.

Axel si è esibito in molte sale da concerto. Durante il suo percorso formativo ha seguito numerose masterclass con grandi didatti e pianisti di fama internazionale, come ad esempio Arie Vardi, Aldo Ciccolini, Michel Béroff, Philippe Entremont e Joaquín Achúcarro.

 

Per i tamburini

Venerdì 31 agosto 2018
Forum Bertarelli
, Poggi del Sasso, Cinigiano (GR)
14°Amiata Piano Festival
Concerto Dionisus
Rapsodia in blu: il pianoforte fra classica e jazz
Al pianoforte: Axel Trolese, Maurizio Baglini, Davide Cabassi, Tatiana Larionova, Jin Ju, Marco Inchingolo

 

Programma

D. Shostakovich (1906-1975)       Concertino per due pianoforti op. 94

Rossini/Liszt                                   Ouverture dall’opera “Guillaume Tell” S552/R 237, per pianoforte

B.Bartók (1881-1945)                    Sette pezzi da “Mikrokosmos” per due pianoforti Sz 108, BB 120

E. Toch (1887-1964)                      Burlesca op. 31 n. 1: Gemächlich, per pianoforte
Studio da concerto op. 55 n. 1: Preludio, per pianoforte

G. Gershwin (1898-1937)              Rhapsody in Blue, per due pianoforti

C. Debussy /1862-1918)                En blanc et noir, tre capricci per due pianoforti
                                                            Reflets dans l’eau, Mouvement, Poissons d’or da Images per pianoforte

F. Chopin (1810-1849)                   Barcarola op. 60 per pianoforte

Bernstein/Musto                            Danze sinfoniche da “West Side Story” per due pianoforti

 

Condividi